Detachment – Il Distacco

Questa sorta di Attimo fuggente in salsa dostoevskijana, spesso affascina e coinvolge, soprattutto per un cast eccezionale.
Una scena del film

È un film con molte ambizioni questo di Tony Kaye (American History X) e sovraccarico di tematiche: l’analisi sociologica, l’introspezione psicologica, le riflessioni filosofico-esistenziali, il tutto filtrato attraverso un approccio di cinema autoriale che ne ha fatto la fortuna in molti festival. Tutto ciò si traduce in un eccesso di sovrastrutture concettuali che in parte compromettono l’immediatezza e la spontaneità della narrazione. Ciò non toglie che questa sorta di Attimo fuggente in salsa dostoevskijana, spesso affascina e coinvolge, soprattutto per un cast eccezionale, a partire da un eccellente Adrien Brody, che riesce a dar vita a una straordinaria galleria di personaggi secondari.
Regia di Tony Kaye; con Adrien Brody, Marcia Gay Harden, James Caan, Christina Hendricks, Lucy Liu, Blythe Danner.

Valutazione della commissione nazionale film: complesso, problematico (prev.).

I più letti della settimana

Esercizi di… radicamento

Papa Congo RdC

Francesco in Congo e Sud Sudan

Simple Share Buttons