Dentro scenari naturali

Le varie forme d’arte a braccetto delle bellezze ambientali della Penisola.
Arte

Sulle funi che scendono nella cava d’estrazione di Verbano Cusio Ossola, in Piemonte, si librano dieci danzatori sospesi nell’aria e nel tempo. È il festival “Tones on the Stones” che vuole guardare con altri occhi i maestosi e geometrici luoghi che si aprono nella montagna.

È anche la scommessa dei festival estivi che vogliono portare in primo piano il valore estetico oltre che storico dei mille scenari naturali della Penisola.

E non è raro trovare musica celestiale sotto le stelle di un maestoso spuntone di roccia; una danza in punta di piedi in riva al mare; incontri letterari in suggestivi siti archeologici. Ed ancora: opere liriche, jazz, teatro, cinema, spettacoli di ogni tipo nei luoghi più impensati e meno vissuti.

 

Un connubio tra arte e natura. Arte come sublimazione della natura e natura che diventa spettacolo. Sono i mille festival che attraversano la Penisola e ci ri-creano durante l’estate delle fatiche di un anno. Ne trovate di ogni tipo, in ogni regione, per tutta la stagione. Sono occasioni da sfruttare, a volte imperdibili, per un tempo, dedicato all’arte, che non è mai tempo perso: educa al bello, alla sensibilità artistica e fornisce spesso emozioni e conoscenze nella forma dell’intrattenimento. Con un alleato in più: il Belpaese.

I più letti della settimana

Io, chef per la mia terra

Pfas e Covid: binomio mortale

Europa

9 maggio, festa dell’Europa

Simple Share Buttons