Davvero, la missione è di Dio

Padre Pierluigi Maccalli della Società delle Missioni Africane (Sma) nel settembre 2018 è stato sequestrato nel Niger dov’era in missione e tenuto prigioniero in Mali dal Gruppo di sostegno all’Islam e ai Mussulmani (Gsim). Ha ritrovato la libertà l’8 ottobre 2020 insieme ad altri tre ostaggi: il politico maliano Soumaila Cissé, l’umanitaria francese Sophie Pétronin e l’italiano Nicola Chiacchio, suo compagno di prigionia per oltre un anno. Il 9 novembre 2020 è stato ricevuto in udienza privata da papa Francesco. Qui ci confida i suoi sentimenti e la scoperta di un altro volto della missione. 

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Se EDB chiude…

Vasco

Pensiero debolissimo, anzi no

Pandora

La pattumiera di Pandora

La vita, la follia, la speranza

Gocce di Vangelo 21 ottobre 2021

Perdite, separazioni e lutti

Simple Share Buttons