Dal Paradiso di Dante: l’impronta trinitaria nella creazione

Il mistero dell’unità e trinità di Dio, contemplato da Dante nell’ultima visione del canto XXXIII del

Paradiso

, indica al poeta il modo attraverso cui il divino agisce nell’umano e l’umano può…

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati

Per visualizzarlo effettua il login

I più letti della settimana

Io, chef per la mia terra

Lillo

Demenziarte

Pfas e Covid: binomio mortale

Simple Share Buttons