Dado dell’amore e regole per Internet

Una proposta dai giovani e dai focolarini delle scuole internazionali di Montet

Un centinaio di persone, dai 18 ai 90 anni, di 35 nazioni. Siamo gli abitanti della cittadella dei Focolari incastonata nel villaggio di Montet, in Svizzera. Come nelle altre 25 cittadelle nel mondo, anche qui si vuole testimoniare la gioia che nasce dall’amore reciproco vissuto in comunità. In questo luogo fatto di centri d’arte, piccole aziende, scuole, chiesa, luoghi di incontro e svago, vive una comunità di persone di culture e religioni diverse, cristiani di varie denominazioni, persone senza riferimento religioso. Qui si svolgono le scuole annuali di formazione per giovani che vogliono approfondire la spiritualità dell’unità.

Alla fine del corso su “Comunicazione, social e nuovi media”, abbiamo avuto un’idea. In questi giorni abbiamo vissuto momenti di crisi e di interrogazione, faccia a faccia con argomenti che ci hanno richiesto di ascoltare le opinioni degli altri, difendere le nostre e cercare di creare un ambiente di conversazione consapevole. Alcune alternative sembravano irrisolvibili, impossibile capirsi, ognuno di noi aveva la sua opinione profondamente radicata, ma con un ascolto attento e disponibile abbiamo sperimentato che possiamo immergerci l’uno nell’altro e capire perché la pensiamo diversamente.

Riteniamo che sia necessaria un’educazione alla comunicazione in Rete, al dialogo e all’ascolto. Non dobbiamo presentarci come portatori della verità ma come cercatori, che riconoscono negli altri un pezzetto di verità. Vogliamo fare dei nostri profili un luogo di incontro e dialogo.

Abbiamo pensato come trasmettere ai giovani e ai bambini buone abitudini e comportamenti corretti nel mondo di Internet, in modo divertente. Possiamo usare il dado dell’amore, il cubo per ragazzi che riporta nelle facce 6 frasi da mettere in pratica, una ogni giorno, per diventare costruttori di fraternità e di pace. Vorremmo personalizzare le facce con aspetti della vita online, sfidando i giovani a cambiare mentalità.

Queste sono le frasi che suggeriamo per le 6 facce del dado dell’amore:
• Diffondere valori positivi in Rete (postare esperienze belle, usare un linguaggio positivo)
• Passare il tempo con chi ci sta accanto (cercare un amico che è solo, parlare con gli amici di argomenti diversi da tv e social)
• Condividere la giornata con la famiglia (raccontarci, fare una passeggiata, pregare insieme)
• Promuovere rapporti sani (chiedere scusa a chi ho fatto del male, fare un atto d’amore a chi è vittima di bullismo)
• Proteggere intimità e purezza della famiglia (giocare in famiglia, condividere come ho usato Internet oggi)
• Rispettare il tempo di uso di Internet (concordare con la famiglia quanto tempo stare in Rete, spegnere il cellulare per un giorno)

I più letti della settimana

Viaggiando il Paradiso di Chiara

Adolescenti, proviamo a capirli

Una Rosa Bianca per David Sassoli

Fraternità, non collegi

Passione di leggere

Morire per la propria gente

Simple Share Buttons