Loppianolab e il contagio della fraternità

Fraternità. Nell’imminenza della nuova enciclica di papa Francesco “Fratelli tutti”, si terrà il secondo appuntamento del percorso di  Loppianolab 2020. Diretta streaming dal Polo Lionello Bonfanti, giovedì 24 settembre, alle ore 20.45  
Fraternità Loppianolab 2020

Il 3 ottobre, come è ormai noto a tutti, papa Francesco si recherà  ad Assisi per firmare la sua terza enciclica che porterà il titolo  “Fratelli tutti” incentrata sulla fraternità e l’amicizia sociale. Ed è proprio “il tema del “dono”, dell’uomo-relazione, nella visione antropologica che scaturisce dalla cultura generata dal carisma dell’unità, che Loppianolab mette al centro del secondo appuntamento del laboratorio 2020, ancora in modalità webinar, intitolato  “Il contagio della fraternità” e previsto per giovedì 24 settembre, alle ore 20.45, in diretta dalle sale del Polo Lionello Bonfanti, nella cittadella internazionale di Loppiano (Fi).

«Chi mi sta vicino è stato creato in dono per me ed io sono stata creata in dono a chi mi sta vicino», come si legge in un appunto di Chiara Lubich, scritto nel 1949.

In occasione del centenario della nascita della fondatrice dei Focolari, Loppianolab ha scelto di trasformarsi in un percorso a tappe, dove ogni volta la riflessione scaturisce e si fa ispirare da un testo diverso, tratto dal grande patrimonio lasciato dalla Lubich.

«La pandemia ha evidenziato quanto siamo fragili e interconnessi, – spiega Rebeca Gómez Tafalla, amministratore delegato del Polo Lionello Bonfanti e membro del comitato organizzatore – ogni scelta personale ricade non solo sulla propria vita ma anche su quella di chi ci sta vicino e lontano. Loppianolab vuole essere uno strumento di riflessione ed ispirazione, per coltivare relazioni sane e progetti generativi, per stimolarci verso piccole o grandi azioni coraggiose, rispondendo così in modo creativo all’esigenza di quel vero umanesimo a cui tutti aneliamo».

Animeranno il confronto del webinar, moderato da Michele Zanzucchi, giornalista e docente dell’Istituto Universitario Sophia:

Marta Michelacci, storica dell’arte, scrive per le riviste “Segno” e “Arte Cristiana”. Oggetto dei suoi studi sono le problematiche riguardanti l’arte visuale e l’incidenza dell’immagine nella contemporaneità.

Filomena Maggino, Presidente della Cabina di Regia “Benessere Italia”, della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Anna Fiscale, fondatrice e presidente dell’impresa sociale QUID, che crea moda etica (Progetto Quid) riciclando le rimanenze di tessuto delle grandi aziende, impiegando persone, soprattutto donne, con un passato di sfruttamento, migrazione, abusi o dipendenze

Enzo Gagliardi, docente di Scenotecnica, presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Ha ideato e dirige il Festival dei Corti di Caserta. È presidente dell’Associazione FattiperVolare, per la valorizzazione e promozione del patrimonio artistico, culturale e paesaggistico della Valle di Suessola (CE).

Loppianolab, il laboratorio per l’Italia di economia, politica, arte e comunicazione, si svolge a Loppiano (Fi), cittadella dei Focolari, dal 2010. È promosso dall’Istituto Universitario Sophia, dal Polo Lionello Bonfanti, dalla stessa cittadella internazionale di Loppiano, in collaborazione con il Gruppo Editoriale Città Nuova.

 Per ogni approfondimento chiedere a Tamara Pastorelli, referente Ufficio Stampa Loppianolab 2020: mob: 3470064403, ufficiostampa@loppiano.it

 Per seguire l’evento sui social:

Web: www.loppianolab.it

Facebookwww.facebook.com/loppianolab

Twitter: @LoppianoLab

Instagramhttps://www.instagram.com/loppianolab/

 

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons