Con una sola idea

Una lettera di Chiara Lubich
Articolo

Pubblichiamo una lettera circolare che Chiara Lubich, non potendo rispondere personalmente, scriveva alle ragazze, ormai numerose, che seguivano la sua via. Si può notare come, animatrice ormai da tre anni di un gruppo che non cessava di aumentare, parlasse in autorità. Inoltre, il fatto di dover scrivere un’unica lettera a tutte la costringeva a dare il cuore di ciò che la animava: l’unità che è, come dice in un altra lettera di quegli anni: Pace di Cielo, Gaudio pieno, Luce perfetta che illumina le più fitte tenebre, Amore ardentissimo e purissimo… è Gesù. Chiara coniugava questa parola così fondamentale con idee a lei care, come la fede in Dio amore, la scelta di lui solo, la sua volontà, l’essere un altro Gesù.

Capodanno 1947

SORELLINE CARISSIME VICINE E LONTANE,

in questi giorni mi sono capitate tantissime lettere che non so come rispondere a tutte. Pian piano farò il mio dovere perché tutte, ad una ad una, vi amo come amo Gesù che, nella Sua infinita bontà, mi ha dato voi come sorelle in questa Fede che deve vincere il mondo. Le vostre lettere mi hanno detto chiaramente quanto Egli ci tenga unite e come il nostro cuore non batta che una sola parola che ci dà pace e consolazione: Dio. Stiamo unite tutte in Lui. Camminiamo ferme nei nostri immani propositi. La Fede che Lui ci ama ci darà le più grandi conquiste. Fate tutto quello che vi dico, affinché non incorriate nella stoltezza di colui che sa e non fa. Fissatevi in capo una sola idea. Fu sempre una sola idea a fare i grandi Santi. E la nostra idea è questa: UNITÀ Sì, Padre!. Siamo Gesù! immagini sue e ripetiamo in ogni attimo presente alla Sua volontà: Sì, Padre! Sì, sì, sì, sempre e solo sì. Questo sì vi farà partecipi della nostra unità che esiste solo in Dio. La Sua Volontà ci lega e ci consuma in Lui e fra noi. Sì. UNITÀ: Voglio ciò che Lui vuole, o la Sua Volontà o la morte. UNITÀ: Continua diretta comunicazione con Dio con la mortificazione radicale nell’attimo presente di tutto ciò che non è Dio. Dio solo voglio. Lui solo è Tutto! UNITÀ: Fra noi, in questa stupenda comunità di anime sparse per il mondo, serrata e chiusa dal solo amor di Dio! Sorelline mie, il mon do ha le sue lusinghe e i suoi contenti. Non siate del mondo. Opposte al mondo. Odio al mondo. Vi lascia solo l’amaro e la noia nell’anima perché siete fatte per il Cielo. Restate nel mondo per profumarlo di gigli, per dir alto con la vostra vita che confidate in Lui, che ha vinto il mondo. Ma sappiate che è freddo il mondo e noi, che tutto vogliamo dare al SOLO che ci ha amate veramente per il tempo e per l’eternità, dobbiamo aver sempre l’anima in fiamme. L’unità con le sorelle vi comunicherà forza, coraggio, aiuto perché crediamo alla comunione dei Santi. E quando il freddo del mondo ci minaccia, alziamo in alto lo sguardo dove tante anime ci hanno preceduto, chiamiamo i Santi e consumiamoli nell’unità con noi onde siamo fedeli fino alla morte, per ricevere la corona della Vita lassù, dove tutti ci aspettiamo per stare tutta l’eternità assieme a vedere, contemplare e amare Gesù, unico vincolo che ci lega vicine e lontane.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons