Comunismo-capitalismo-comunione.

Riflessioni in chiave antropologica
Nel mezzo di straordinari e repentini mutamenti in atto oggi nella storia mondiale, vengono in particolare evidenza sia la crisi di importanti fattori storici che hanno caratterizzato la nostra epoca, sia l'esigenza di una trasformazione radicale. In tale frangente storico, l'economia di comunione appare come un «segno profetico», all'interno della Chiesa di oggi, nella direzione di un'«economia della persona - reale alternativa al capitalismo e al comunismo -nella quale l'uomo possa realizzare la sua autentica vocazione alla libertà e alla comunità.

I più letti della settimana

Eichmann

Eichmann e la banalità del male

Beato Livatino

Il giudice ragazzino “vive” ancora

Esercizi di… radicamento

Simple Share Buttons