CN+ Giovani e mercato del lavoro: il sostegno dell’Ue

Il tasso di disoccupazione giovanile nell'Unione europea è del 17,6%. Una realtà che potrebbe peggiorare nei prossimi anni. Nel tentativo di invertire questa tendenza, l'UE ha elaborato un pacchetto di sostegno all'occupazione giovanile. Per saperne di più guarda il video di Fabio di Nunno.

Nelle pagine internazionali della rivista Città Nuova di ottobre, Fabio di Nunno ci parla le iniziative dell’Unione europea per frenare il tasso di disoccupazione giovanile; cifre che preoccupano l’Europa, soprattutto dopo gli effetti negativi della pandemia sul mercato del lavoro. Per questo motivo, l’impegno dell’Unione attraverso programmi destinati ai giovani, come Garanzia giovani o Next Generation EU possono essere una risposta concreta alla neccessità di una competitività sostenibile e dell’equità sociale.

Permettere dunque alle nuove generazioni di migliorare le loro competenze, facilitando il loro accesso alla formazione e allo studio, così come alle opportunità di lavoro, sarebbe l’opzione da adottare per un rilancio economico europeo che non screditi i giovani, bensì li metta al centro dell’attività dell’Unione europea.

Troverete una spiegazione di queste iniziative di inclusione e di altri strumenti di sostegno finanziario nel video, così come uno sguardo più approfondito nel numero 10 della rivista Città Nuova, scaricabile gratuitamente a questo link.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons