Città Nuova vi aspetta

Loppianolab per lavorare alle nostre città e alla nostra Italia.
Logo
Prendete nota. Siamo in agosto e potrebbe passarvi di mente. È un appuntamento che vi riguarda personalmente. A settembre, infatti, sabato 18 per l’esattezza, nel verde delle colline toscane della cittadella di Loppiano, nel Comune di Incisa Valdarno, vicino Firenze, si svolgerà l’annuale ritrovo tra il Gruppo Città Nuova (editrice, rivista e tipografia) e i lettori, cui faranno corona agenti e incaricati locali. Da anni, tanta gente da tutta Italia partecipa all’ormai tradizionale e sempre vario consesso, facendo fronte alle spese di viaggio e di permanenza. Ragion per cui se ne desume che il gioco valga la candela, che il dialogo sul consuntivo di un anno e sulle prospettive del nuovo è risultato ricco di interesse e di coinvolgimento per i mesi successivi.

 

Il fatto, poi, che l’appuntamento si svolga a Loppiano e non, come tradizione, sui Castelli Romani, è una piacevole novità.

La ragione è presto detta. Anzi, di ragioni ce ne sono più d’una. Città Nuova non voleva far mancare la propria presenza nell’ambito di una serie di iniziative che da giovedì 16 settembre a domenica 19 avranno luogo a Loppiano. Prima tra tutte, l’Expo del Polo industriale “Lionello Bonfanti”, dove operano una ventina di aziende e convergono le 200 imprese italiane legate al progetto dell’Economia di Comunione: quattro giorni di dibattiti, tavole rotonde, incontri con imprenditori, esperti, esponenti delle istituzioni. Altrettanto stimolante il programma predisposto dall’Istituto universitario Sophia, con gli studenti a rappresentare le tante latitudini del pianeta. La cittadella offrirà le peculiarità di un luogo di sperimentazione (da oltre 40 anni) di convivenza e formazione al dialogo tra persone di nazioni, etnie, culture e religioni diverse, quanto mai prezioso in questo passaggio storico per l’Italia (e non solo).

Poteva mancare Città Nuova? Così abbiamo spostato la sede d’incontro e ridotto alla sola mattina del sabato (9.30-12.00) l’incontro del Gruppo editoriale. Ma c’è ben di più. C’è che quando Città Nuova s’è trovata con il Polo industriale, l’Istituto Sophia e Loppiano è maturata un’idea comune: fare qualcosa per la nostra Italia in questa stagione difficile.

 

L’anno prossimo saranno festeggiati i 150 di unità del Paese. Abbiamo pensato che, perché animati dal carisma dell’unità, potevamo aver qualcosa da offrire. Ed ecco l’idea di un convegno – sabato 18 settembre, 15.30-19.00 – in cui riflettere alla luce di idee, iniziative ed esperienze su “Quale Paese, quale unità? Innovare in economia, formazione, cultura”. L’operazione era ardita, ma ci appassionava la prospettiva di pensare assieme a tanti in un contesto che è già un laboratorio permanente. All’idea s’è affiancato un nome: Loppianolab. Prendete nota, che ci vediamo.

 

segreteria: 0558330444

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons