Noi ci siamo dal 1883

Summit sulla sicurezza a Singapore, presenti tutti i ministri dei 10 Paesi che compongono l’Asean e gli Usa

Summit sulla sicurezza a Singapore, presenti tutti i ministri dei 10 Paesi che compongono l’Asean e gli Usa. È stato un incontro molto importante, in quanto la regione sta affrontando una situazione sempre più impegnativa dal punto di vista della lotta al terrorismo internazionale. Le Filippine sono sotto attacco dei gruppi separatisti del Sud, nell’isola di Mindanao. L’Indonesia, Paese notoriamente tollerante, conta due recenti attacchi suicidi. La Thailandia ha subìto recenti attacchi contro centri commerciali e forze dell’ordine nella regione Sud. La Cambogia, chiamata dagli analisti della regione “l’Afganistan del Sud-Est asiatico” è popolata di ricercati delle più varie nazionalità. Il Myanmar conta un “terrorismo buddhista” impegnato contro la minoranza Rohingya, guidato dal “Bin Laden dei monaci’’, il rev. Wirathu. Solo Laos e Vietnam rimangono esenti da fatti di terrorismo. Una regione sempre più ricca e sviluppata, ma che gli Usa stentano ormai a difendere come in passato. In effetti agli Stati Uniti preme solo contenere l’espansionismo cinese. Il generale Usa James Mattis, ministro della Difesa, è perciò intervenuto a Singapore. Ma ci sono molti dubbi sulle sue reali intenzioni.

I più letti della settimana

Aldo Giordano

Aldo Giordano, nunzio empatico

Matrimonio, divorzio e figli

Natale cancellato per decreto?

A proposito di Suicidio Assistito

Una comunità di leader

Ancora fratelli

amico

Chi trova un amico…

Il critico interiore

Simple Share Buttons