Chiara Luce, da trent’anni con noi

In occasione del trentennale dalla scomparsa di Chiara Luce Badanno l'omonima fondazione ha realizzato un video nel quale 30 testimoni ricordano questa diciottenne diventata beata e le dicono "grazie" per le "gocce di Cielo" che hanno vissuto con lei.

«Il mattino del 7 ottobre del 1990, alle 4.10, Chiara Luce, a 18 anni, moriva per una malattia dura, ma in un clima e in una realtà un po’ speciali, e quel clima e di quella realtà, a 30 anni di distanza, vorremmo cercare, oggi di dar conto, per cercare di condividere insieme a tanti quell’esperienza vissuta da chi quel giorno era presente».

Parla Cristina, amica della beata Chiara Luce Badano, di cui ricorrono quest’anno i 30 anni dalla scomparsa, in apertura di un video, realizzato dal regista Marco Aleotti, in cui trenta testimoni ricordano gli ultimi giorni di questa ragazza speciale, proclamata beata il 25 settembre del 2010, e le dicono «grazie per averci fatto sperimentare una esperienza unica: quelle gocce di cielo che allora abbiamo sentito e che ciascuno di noi, in modo personale, intimo, continua a sperimentare nella propria vita».

Guarda il video sulla pagina della fondazione Chiara Luce Badano.

Su Chiara Luce leggi anche:
Chiara Luce (Life Love Light) di Mariagrazia Baroni e Jacopo Lubich

 

I più letti della settimana

CnWeek 2022, scopri il programma

Dalla vendetta al perdono

Quando la perdita ci trasforma

Simple Share Buttons