Che cos’è pensare

La questione del pensare è questione del rapporto tra soggetto e oggetto. Uno spazio dove il soggetto e l’oggetto si incontrino, essendo l’uno nell’altro e rimanendo distinti, consente di ritrovare l’originarietà del pensare, ma conduce al sacrificio del pensiero monologico. Raggiunti i propri limiti, il pensiero si fa preghiera e chiede al Cristo, Parola del Pensare divino che è Dio, cosa sia pensare. Sulla croce Egli si offre come il senza risposta, il fallimento della parola, e proprio così rivela che il Figlio-Parola accoglie Sé stesso come il pensato-detto dal Padre che si ridona al Padre nello Spirito. Anche per noi, parole nella Parola, il pensare è l’accogliersi pensati-detti da Dio nello Spirito, che è il luogo in cui soggetto e oggetto si comunicano la diversità nell’unità e l’unità nella diversità.

Leggi anche

In punta di penna
Dettagli universali

Dettagli universali

di
in punta di penna
Camus e la topo-demia

Camus e la topo-demia

di
Scienze sociali
Verso un patto educativo globale

Verso un patto educativo globale

di

I più letti della settimana

Amore e delusione

crisi

Attraversare la crisi

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Scopri Città Nuova di Aprile!

Come essere autentici

Draghi, la Libia e i migranti

Altri articoli

Il Ramadan in tempo di Covid

Trionfo per Traviata

Gocce di Vangelo 13 aprile 2021

Simple Share Buttons