C’erano una volta i nonni

... quelli che ci sono sempre quando mamma e papà hanno problemi di tempo, quelli che ti cantavano le ninna-nanne di altri tempi ma che tu te le ricordi ancora, anche se per te sono passati sei anni...
Favola
C’erano una volta i nonni… e ci sono ancora!

C’erano una volta i nonni, quelli che ci sono sempre quando mamma e papà hanno problemi di tempo, quelli che ti cantavano le ninna-nanne di altri tempi ma che tu te le ricordi ancora, anche se per te sono passati sei anni…

 

Quelli che non sai come fanno a inventarsi delle filastrocche così sul momento, quelli che ti dicono: «Questa è come casa tua», e sono contenti quando gliela metti a soqquadro un pochino, solo un po’; quelli che ti capiscono quando combini qualcosa che non va e non ti fanno altre domande.

 

Quelli che se piangi ti prendono fra le braccia e ti fanno il solletico e a te passa tutto già così, quelli che se hai un amico lo vogliono conoscere e se l’altro i nonni non ce li ha, diventano nonni anche suoi…

 

Quelli che quando vai a casa loro ti preparano il tuo piatto preferito, quelli che la sera qualche volta vengono a casa tua e ci stanno, ma poi al mattino non li ritrovi più perché  sono tornati mamma e papà e tu ti chiedi: «Saranno tornati a casa? ».

 

Quelli che ti fanno recitare la preghiera all’angelo custode cantando, quelli che sembrano un po’ angeli anche loro, anche se hanno i capelli un po’ bianchi e non volano per niente; quelli che chi non li ha vicini li sente sempre per telefono, quelli che li si vorrebbe avere per farci le vacanze al mare o in montagna, quelli che se non ci fossero bisognerebbe crearli.

 

Quelli che, anche se mamma e papà non vivono più insieme, non te lo fanno notare e per loro non cambia niente, quelli che non li puoi più vedere, ma che li senti vicinissimi, ancora più vicini, con il cuore!

Meno male che ci sono i nonni!

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons