«Cattolici e laicità della politica» di F. Rodano

Si tratta di una raccolta, curata da V. Tranquilli, di scritti di Rodano - pensatore comunista e cattolico scomparso dieci anni or sono - apparsi su quotidiani e riviste tra il 1976 e il 1983 e vertenti principalmente sull'assunto dell'autonomia dell'agire politico dalle scelte di tipo religioso. Leggendo con attenzione gli scritti raccolti nel libro, specie quelli della maturità, ci si rende conto, però, che Rodano intendeva difendere la laicità politica anche dalle intrusioni delle "religioni rovesciate", cioè delle ideologie (compresa quella laica e quella socialista), che avevano egemonizzato i rispettivi partiti politici. Rodano rivendica infine una comune radice - quella cristiana - alle culture moderne e ne auspica una necessaria unità, da costruirsi nel vicendevole rispetto e nella coscienza dei rispettivi valori ed errori storici.

I più letti della settimana

Perché i focolarini non votano

Diario di un viaggio in Congo

Ti amo come sono stato amato

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons