Brevi solidarietà

INIZIATIVE AMU Emergenza Birmania Il ciclone Nargis, che si è abbattuto sul Myanmar tra il 2 e il 3 maggio, ha causato l’allagamento nella regione del delta del fiume Irrawaddy e ha colpito direttamente Yangon. Moltissimi hanno perso le loro case e si stanno dirigendo verso i centri principali, a Yangon, a Bago e a Pathein, mentre una parte del delta dell’Irrawaddy è sempre sommersa dalle acque. Il ciclone ha praticamente cancellato una città, Bogalay, nel delta dell’Irrawaddy, dove sono rimaste in piedi appena il 5 per cento delle case, mentre la maggior parte dei 190 mila abitanti sono senza tetto. Grazie al Fondo emergenze, l’Amu è pronta ad intervenire non appena arriveranno richieste più precise dai nostri referenti locali, che stanno cercando di raggiungere i campi degli sfollati nel delta dell’Irrawaddy per prestare i soccorsi e definire come poter intervenire e contribuire alla ricostruzione. Dai primi bilanci diffusi dalle agenzie internazionali, risulta che per i prossimi due anni i raccolti del riso saranno quasi azzerati, e questo dice solo una delle enormi necessità da affrontare per il prossimo futuro. Mentre i Giovani per un mondo unito si lanciano nella campagna di solidarietà per le prime emergenze, l’Amu destinerà i contributi raccolti soprattutto per le attività di ricostruzione dei villaggi e di ripristino delle varie attività di lavoro, educazione, sanità. UNA PROPOSTA A scuola di cittadinanza globale A Pian Paradiso, un’incantevole località in provincia di Viterbo, dal 29 luglio al 3 agosto si svolgerà una Scuola di cittadinanza globale, riservata ai giovani dai 18 anni in su. La scuola, giunta alla seconda edizione, si propone come percorso di formazione su temi specifici, quali la povertà e il consumo responsabile, l’immigrazione e l’interculturalità, l’inquinamento e la sostenibilità ambientale e come spazio di sperimentazione attiva di pratiche di vita quotidiana che permettano di scoprire come il nostro agire influisca in modo determinante sugli equilibri sociali e ambientali, a livello locale come internazionale. L’obiettivo è dunque l’individuazione di strumenti efficaci per rispondere localmente ai bisogni globali nella dimensione della fraternità, intesa come valore alla base della costruzione di un’umanità realmente solidale. La scuola è concepita come un laboratorio, con approfondimenti, attività pratiche legate alle tematiche trattate e momenti di confronto e di scambio con professionisti. È prevista la visita ad alcune realtà particolarmente significative, come la Città dell’altra economia di Roma, aziende dell’Economia di Comunione e aziende che utilizzano tecniche di agricoltura biologica e biodinamica. Lo stage è organizzato dalle associazioni Amu e Vie di sviluppo. Per ulteriori informazioni: www.amu-it.eu Segreteria organizzativa (+39)393.9390033 cittadinanza@ amu-it.eu

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons