BagBnb, l’Airbnb per le valigie

Dover lasciare un appartamento di prima mattina e avere il volo la sera o arrivare troppo presto rispetto all’orario del check in, il problema è sempre lo stesso: dove lasciamo i bagagli ingombranti e pesanti? La risposta viene da una Startup che ha inventato l’Airbnb per le valigie

Si tratta della prima community di deposito bagagli: si chiama BagBnb ed è la nuova startup italiana nata per agevolare tutti i viaggiatori. Quando si arriva in una nuova città, una delle difficoltà in cui spesso si imbattono i viaggiatori è dove poter lasciare le proprie valigie se l’Hotel o l’Host di riferimento non possono tenerle prima del check in o una volta avvenuto il check out.

bagbnb_logo__1_849_94779

Andare alla ricerca di un servizio di deposito bagagli non è sempre così semplice ed i costi sono molte volte alti. Partendo da questa problematica gli ideatori di Bagbnb hanno deciso di creare un servizio veloce ed economico creando il primo Airbnb per le valigie. Usufruirne è molto semplice: basta iscriversi al sito (www.bagbnb.com) e segnalare la città in cui ci troviamo, il sistema cercherà per noi il deposito più vicino, aperto tutta la notte e 7 giorni su 7. La comunità di Angels, così sono chiamate le strutture che hanno deciso di entrare a far parte della rete, è formata da ristoranti, bar, bistrot, caffetterie, negozi ed anche qualche Hotel, il prezzo è di 5 euro a bagaglio per tutta la giornata, senza distinzione di grandezza.

Ogni locale è controllato e scelto accuratamente e i pagamenti avvengono online nel massimo della sicurezza, inoltre ogni cambio di programma può essere gestito tramite il sito. Oltre ad aiutare i viaggiatori, la startup diventa fonte di guadagno anche per chi decide di entrare nella community: ai partner viene infatti pagata una commissione per ogni bagaglio custodito, inoltre per negozi e ristoranti può essere un’occasione per attirare nuovi clienti ad entrare per una consumazione o un ultimo acquisto. L’idea ha avuto fin da subito un grande successo tanto che ad oggi è attiva in 43 paesi.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons