Auto ibride a tutto Gas

Nella provincia di Varese è nato il primo Gruppo di acquisto solidale per veicoli meno inquinanti.
Toyota Yaris Hybrid

Se dovete acquistare una nuova auto e cercate un modello meno inquinante con consumi più leggeri, allora dovete comprare un’auto ibrida. Un veicolo cioè dotato di due sistemi di propulsione. Ci sono svariati modelli ma quello più conveniente (e meno inquinante) è l’elettrico/diesel. Questi modelli però sono leggermente più costosi delle auto normali.

E così a Varese è nato il primo Gruppo di acquisto solidale ibrido, da un’idea di Luca Dal Sillaro, da tempo affiliato alla rete Gas. L’idea è subito piaciuta ad alcune persone sparse nelle province di Varese, Como, Verbania, Monza e Milano. Il concetto di acquisto è identico ai normali gruppi Gas, cioè puntare ad un numero alto di acquirenti per raggiungere un prezzo più vantaggioso. Quindi, se la quantità di acquisto cresce, il prezzo diminuisce.
E così una sessantina di persone hanno risposto alla richiesta di acquisto in gruppo, dando vita al primo gruppo di acquisto ibrido. Gli utenti finali che hanno deciso di acquistare l’auto sono stati 16. L’auto scelta è stata la Toyota Yaris Hybrid, la prima casa automobilistica in Europa ad unire un motore a benzina a uno elettrico. Un veicolo con l’anima verde. Pensate che per fare 100 km in città bastano appena 3,5 litri di combustibile (consuma come uno scooter 125), con 79 grammi di CO2 di emissioni per km percorso.

Chi era interessato a comprare l’auto è stato invitato a fare la propria parte, così come prevedono le regole dei gruppi Gas, nell’impegnarsi cioè in prima persona alla ricerca del concessionario che offrisse i prezzi più competitivi.
Le offerte sono state raccolte e confrontate e infine è stato nominato il miglior offerente. L'ordine prevedeva uno stock di 16 auto ed ha permesso così di ottenere condizioni di favore che un singolo cliente non avrebbe mai potuto sperare di ottenere. Ogni partecipante al gruppo ha potuto acquistare l’auto con uno sconto di tremila euro sul prezzo di listino. Inoltre sono stati rilasciati altri benefit, come ad esempio il 40 per cento di sconto sui pneumatici invernali (montaggio compreso), il 20 per cento di sconto sui tagliandi e altre agevolazioni su accessori e ricambi.
Un’idea alternativa in un periodo di crisi. È davvero valido il detto antico: l’unione fa la forza.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons