Attrazione fisica e amore

Ho letto su una rivista che alla riuscita di un matrimonio concorrono tanti fattori: stima, affetto, comprensione, affinità, ecc., ma il collante vero è l’attrazione fisica e sessuale tra i partner. Vorrei conoscere il vostro pensiero. Anna – Monza Certamente l’attrazione fisica e sessuale è una componente essenziale nel rapporto di coppia. Se non ci fosse attrazione, due persone, anche con le migliori affinità caratteriali, difficilmente sarebbero disposti a lasciare la sicurezza dei loro ambienti d’origine per intraprendere una strada nuova e imprevedibile come quella di dare origine ad una nuova famiglia.Man mano che poi passa il tempo e si attraversano le diverse stagioni della vita, prende sempre più consistenza, oltre all’innamoramento, la capacità di restare innamorati anche quando l’altro ci delude o ci sorprende con le sue fragilità. In questo caso il vero collante non può essere l’attrazione fisica e sessuale, ma la capacità di guardare il partner con occhi nuovi, di penetrare nel suo mistero, e di saper cogliere, aldilà delle apparenze, il suo valore unico di persona. Riferendoci in particolare alla relazione sessuale tra due coniugi, certamente essa ha un valore enorme per la crescita dell’unità della coppia. Per questo è necessario fare tutto ciò che è possibile per renderla sempre più bella, puntando a far felice l’altro, ad arricchirlo con tutta la tenerezza e l’affetto di cui siamo capaci, anche per affrontare meglio insieme le prove della vita. Tuttavia non bisogna nemmeno sopravvalutarla, perché anche una buona relazione sessuale, senza una crescita nella capacità di donarsi, prima o poi perde di significato. È vero che essa a volte può essere lo strumento privilegiato per riannodare i fili di una relazione interrotta per una momentanea incomprensione, per ricomporre il dialogo. Ma se non c’è un allenamento quotidiano ad andare aldilà delle nostre esigenze, dei nostri desideri, a vivere per un ideale più grande (come, per esempio, quello di testimoniare nella società la bellezza dell’unità familiare), difficilmente riusciremo ad abbracciare l’altro senza risentimenti. Una buona relazione sessuale è importante, allora, per la buona riuscita di un matrimonio, ma prima di tutto viene l’amore. Come farebbero altrimenti tutte quelle coppie, che per una serie di circostanze, non possono avere rapporti sessuali, a volte anche per tutta la vita (assenza del coniuge per lavoro, gravidanze a rischio, malattie invalidanti, ecc.)? Solo una relazione consolidata può aiutarle ad andare avanti e a inventare giorno per giorno, con la fantasia dettata dall’amore, nuovi modi per dirsi: ti amo. mr.scotto@focolare.org

Leggi anche

I più letti della settimana

Amore e delusione

crisi

Attraversare la crisi

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

I miei segreti

Scopri Città Nuova di Aprile!

Draghi, la Libia e i migranti

Altri articoli

Declino demografico e pandemia

Gocce di Vangelo 14 aprile 2021

Il Ramadan in tempo di Covid

Simple Share Buttons