Atelier Persechino

A ispirare la Collezione Rewind di Sabrina Persechino, presentata ad AltaRoma lo scorso luglio, il Curved Building Galaxy Soho a Pechino, progettato da Zaha Hadid

A ispirare la Collezione Rewind di Sabrina Persechino, presentata ad AltaRoma lo scorso luglio, il Curved Building Galaxy Soho a Pechino, progettato da Zaha Hadid, teorica del decostruttivismo con Jacques Derrida, Frank O’ Gerry. Rewind presenta una destrutturazione della linea che procede senza necessità euclidea. L’arte concettuale di Sabrina Persechino, regina della forma e dello spazio, riunisce in sé architettura, linguaggio, design, secondo strutture allungate, spazi fluidi, “periodi” di onde marine. Sabrina Persechino afferma la realtà “concettuale” dello spazio che si fa linguaggio. Reinventa l’idea stessa di spazio, fluido e sinuoso, acqua, quasi organico. Zaha Hadid evoca questa passione.

I suoi edifici sono come nel vento, organici, forti, inseriti nel contesto naturale. Peter Cook osserva: «Se Paul Klee passeggia lungo la linea, Zaha Hadid trascina le superfici in una danza virtuale, un viaggio nello spazio», in prospettive inedite di cui entusiasmarsi.

I più letti della settimana

Lorenzo è volato in cielo

Donne in lotta contro le violenze maschili

Simple Share Buttons