Alberto e Carlo – Insieme possiamo!

Il 30 ottobre 2022, alle ore 21.15, in diretta su Youtube Filippo Peschiera, di Sacre Questioni, dialogherà con i rappresentanti del comitato Amici di Alberto Michelotti e Carlo Grisolia.

Il progetto Sacre Questioni è un luogo nato per una semplice esigenza: condividere passioni personali, esperienze e testimonianze che possano essere di stimolo e di aiuto a chiunque entri in contatto con questa realtà. È nato nel marzo 2020 durante il forzato distanziamento sociale a causa della pandemia del Covid-19 quando mi sono reso conto che i miei amici mi mancavano moltissimo e che un argomento quindi che poteva essere trattato con semplicità e informalità, ma in maniera sostanziale e profonda, era appunto l’amicizia: è cominciata così la rubrica online “L’amico presente” che sarebbe proseguita fino a luglio 2020, quindi per quattro mesi ogni settimana.

Nel settembre 2020 è iniziata un’altra rubrica dal nome “Cristiani esemplari” in cui vengono invitati postulatori di cause di beatificazione e canonizzazione o parenti o amici di persone di cui è stato appunto aperto il processo: si esplorano le più variegate realtà della Chiesa cercando di mantenere un equilibrio tra figure di laici, sacerdoti e religiosi e preferendo quelle vissute nel XX o XXI secolo, anche per vicinanza temporale con il pubblico che viene ad ascoltare gli interventi.

Il format consiste in una diretta di circa un’ora in cui il relatore o i relatori raccontano la storia della figura in questione su alcuni aspetti sia della biografia sia della spiritualità. L’incontro non è di tipo devozionale, ma storico attraverso documenti, immagini, video o testimonianze dirette. Il mio desiderio è che a chiunque entri in contatto con Sacre Questioni indipendentemente dalla sua formazione o dal suo credo religioso, finita la visione dell’evento, possa rimanere una semplice idea, un pensiero significativo per sé stesso, anche per questo motivo il linguaggio è semplice e non accademico.

La scelta di parlare di Alberto Michelotti e Carlo Grisolia è nata da una semplice considerazione che ho maturato nel tempo, avendo raccontato altre storie di ragazzi con il processo di beatificazione in corso: la loro vita dimostra che se c’è qualcuno capace di “amare con l’amore incondizionato del Signore” (Gaudete et exsultate n. 18) quelli sono i giovani tra cui troviamo numerosi testimoni della radicalità e della genuinità che rendono santi. Tra di loro, alcuni si sono trovati a vivere la propria fede in situazioni difficili, spesso nel segno della malattia, a partire dallo stesso Carlo Grisolia, ma come anche Giulia Gabrieli o Montse Grases. Nel caso specifico di Alberto e Carlo, la diocesi di Genova ha deciso di aprire i due processi contemporaneamente per sottolineare come l’amicizia possa diventare una via per la santità, amicizia che è una realtà così ordinaria, ma nel contempo così straordinaria se vissuta alla sequela di Cristo.

Sostieni l’informazione libera di Città Nuova! Come? Scopri le nostre rivistei corsi di formazione agile e i nostri progetti. Insieme possiamo fare la differenza! Per informazioni: rete@cittanuova.it

I più letti della settimana

Il sorriso di Chiara

Abbiamo a cuore la democrazia

Quell’articolo che ci ha cambiato la vita

La filosofia dello sguardo

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons