Affetti e dispetti

Ispirandosi ai ricordi e alle domestiche dell’infanzia, il regista cileno Sebastian Silva gira una commedia casalinga, densa di sentimenti reconditi.
Affetti e dispetti
Ispirandosi ai ricordi e alle domestiche dell’infanzia, il regista cileno Sebastian Silva gira una commedia casalinga, densa di sentimenti reconditi. Catalina Saavedra (premio miglior attrice), anima silenziosa della famiglia, schiva e laboriosa, reagisce patologicamente quando le si vuole affiancare un’aiutante. La comprensione della padrona e la generosità di una collega, giovane ed esuberante, l’aiutano a ritrovare l’equilibrio. Notevole lo stile che, per esprimere le emozioni più introverse, predilige gli atti ripetitivi quotidiani e i movimenti inquieti nella casa, seguiti con la macchina in mano. Il particolare assume significati universali.

 

Regia di Sebastian Silva; con Catalina Saavedra.

 

Valutazione della Commissione nazionale film: consigliabile, brillante (prev.)

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons