Il padre spirituale

Pur consci della raccomandazione di Gesù di avere un solo Maestro e di chiamare “Padre” solo Dio (cf. Mt 23, 8-10), si riscopre oggi l’importanza dell’accompagnamento spirituale. Se questo da un lato può essere assicurato dall’inserimento in una comunità impegnata in una vita fortemente improntata al Vangelo, dall’altro, specie in certi passaggi, è importante poter ricorrere a un accompagnatore esperto. Si tratta di un’esigenza che ha radici già a livello antropologico, assume specifiche connotazioni nella tradizione biblica ed è andata sempre più precisandosi lungo i secoli. L’autore è focolarino sacerdote e si è specializzato su questo tema con studi accademici e una lunga esperienza sul campo.
la preghiera illumina l'itinerario spirituale di un'anima

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Chiara D’Urbano nella APP di CN

La forte fede degli atei

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons