Giovani protagonisti dell’impegno per la pace

Si intitola “Paths Towards Peace”, cioè Percorsi verso la pace, la 52esima edizione del Primo Maggio di Loppiano, il festival dei giovani dedicato alla pace e alla fraternità, che si svolge ogni anno nella cittadella internazionale dei Focolari vicino a Firenze. Una giornata di riflessione, laboratori, musica e danza per scoprire le storie e i progetti dei tanti giovani che, in Italia e nel mondo, con percorsi diversi, hanno scelto di impegnarsi in prima persona, diventando artigiani di pace.
Alcuni giovani a Loppiano in una delle passate edizioni del 1 maggio. Foto: Ufficio stampa Loppiano

«Viviamo in un mondo senza pace dove si combatte una guerra mondiale a pezzi, anche molto vicino a noi. Per questo vogliamo fermarci, osservare quello che ci accade intorno, riflettere, condividere idee, proposte e, insieme, trovare strade per agire, diventando artigiani di fraternità e di pace, amplificatori di bene comune». Così, i giovani organizzatori sintetizzano la proposta di “Paths Towards Peace” (Percorsi verso la pace), l’edizione 2024 del Primo Maggio di Loppiano, il Festival che si tiene ininterrottamente dal 1973, nella cittadella internazionale dei Focolari, vicino a Firenze. Sono giovani provenienti da tante parti del mondo, che si trovano a Loppiano per vivere un’esperienza di formazione alla fraternità e di convivenza basata sul comandamento nuovo di Gesù: «Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri». (GV 13,34).

Per l’occasione, la cittadella ospiterà tre villaggi tematici dedicati alla “Pace interiore”, alla “Pace con l’altro” e alla “Pace nel mondo”. Percorrendo le loro strade, i partecipanti a “Paths Towards Peace” potranno sperimentarsi in tanti laboratori per approfondire aspetti diversi della pace e della sua attuale mancanza (Economia della pace, Non c’è dialogo senza ascolto, I conflitti nelle nostre città, Acqua: fonte di pace?, Pace e arte: l’armonia tra popoli diversi, Il progetto Living Peace International, ecc.). Filo rosso che unirà idealmente il loro percorso è la scoperta dell’arte del dialogo.

Alle 13:00, ora italiana, in diretta mondiale dal palco dell’Auditorium di Loppiano, partirà “Embrace Humanity, Sparks Change” (Abbraccia l’umanità, accendi il cambiamento), lo spettacolo di apertura della Settimana Mondo Unito 2024, la manifestazione mondiale che, dal 1° al 7 maggio di ogni anno, vede impegnate centinaia di migliaia di persone ad ogni latitudine nel testimoniare il loro desiderio di fraternità e il cammino compiuto verso questa direzione.

Protagonisti del programma-evento sono i giovani del Movimento dei Focolari che hanno scelto di spendersi nelle proprie città o in altri continenti, per colmare le diseguaglianze sociali e costruire, anche attraverso progetti continuativi, società più inclusive.

Tra loro, Giacomo, italiano, partito per il Kenya grazie al progetto di volontariato internazionale MilONGa, dove ha prestato la sua opera presso alcuni orfanotrofi di Nairobi. O Daphne, indiana, che racconta l’avventura di Reach Out, il progetto nato a Goregaon, sobborgo di Mumbai est, da alcuni giovani del luogo, per sostenere circa 70 famiglie in condizioni di povertà. Icaro, Sam e David invece vivono in Brasile, a Fortaleza, dove stanno facendo un’esperienza di volontariato nel “Condominio Spirituale Uirapuru” (CEU), un campus in cui operano 21 associazioni che si prendono cura di bambini bisognosi, persone con HIV e tossicodipendenti.

Anche l’arte, a Loppiano, è un potente strumento di trasformazione sociale. Sul palco, infatti, ci saranno i protagonisti del Progetto HeARTmony, giovani provenienti da Italia, Spagna, Libano, Bosnia, Egitto, Siria che, nei mesi scorsi – grazie al lavoro con la band internazionale Gen Rosso e con i ballerini Associazione Culturale Dancelab Armonia – hanno potuto imparare metodologie per l’inclusione sociale di migranti e rifugiati attraverso la musica, la danza e il canto.

Confermata anche la presenza delle artiste del Gen Verde.

Il Primo Maggio di Loppiano è anche una delle tappe verso il GenFest 2024 ad Aparecida (San Paolo, Brasile), intitolato “Together to care”.

           

Per informazioni e iscrizioni, visitare il sito: www.primomaggioloppiano.it.

Sostieni l’informazione libera di Città Nuova! Come? Scopri le nostre rivistei corsi di formazione agile e i nostri progetti. Insieme possiamo fare la differenza! Per informazioni: rete@cittanuova.it

I più letti della settimana

Tonino Bello, la guerra e noi

Il voto cattolico interessa

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons