Esser soli ed essere uniti

Qualsiasi forma di accompagnamento, per essere fruttuosa, ha bisogno di essere supportata da un contesto più ampio: la vita di una comunità, già ricca di valori dal punto di vista umano, ma nella quale, se basata sul Vangelo vissuto con profondità e autenticità, si può sperimentare la presenza stessa di Cristo. Il brano che qui riportiamo è tratto da: C. Lubich, Tutti uno, Scritti spirituali/3, Città Nuova, Roma 31996, pp. 165-167.    

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Mediterraneo di fraternità

La forte fede degli atei

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons