“Non vogliamo essere spettatori inerti”

Composto di 27 Chiese e denominazioni, il Consiglio ecumenico delle Chiese della Svezia è uno dei più rappresentativi. In una società altamente secolarizzata come quella svedese, dove ogni Chiesa è di per sé una minoranza, tutte si trovano nella stessa situazione. È forse per questo che si collabora bene e ci si aiuta tanto reciprocamente. Ce ne racconta Nausikaa Haupt, coordinatrice ecumenica della diocesi di Stoccolma (che comprende tutta la Svezia).
Ukrainian refugees pray during a celebration of the Orthodox Easter at the Church of Saint Michael in Hungary's capital of Budapest, Sunday, April 16, 2023. The escalation of the war In Ukraine has been forcing millions of Ukrainians to flee their homes and seeking safety in other countries. According to UNHCR, the UN refugee agency, more than 8 million of Ukrainians have been uprooted since the beginning of the war.(AP Photo/Denes Erdos)

Scarica l’articolo in pdf /

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Per visualizzarlo effettua il login

Non sei un utente abbonato?

I più letti della settimana

Innamorati di Dio

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons