Una rotonda per Chiara Lubich

Chiara

Una rotonda della città di Rimini, da sabato 30 maggio, porterà il nome di Chiara Lubich. L’inaugurazione avrà luogo alle ore 17:30. Attesi per l’occasione autorità e cittadini, che con grandissimo affetto intendono così ricordarla.

Un presente alla memoria, alle azioni e alle parole della fondatrice del Movimento dei Focolari. Un presente della città alla sua stimatissima cittadina onoraria, titolo conferitole nel 1997 dall’ex sindaco Ravaioli che sarà tra i presenti all’inaugurazione.

La rotonda che porterà il suo nome, fra viale Dei Mille e il Ponte che attraversa il Porto-Canale, è un punto nevralgico. Uno vero snodo per la città. E intitolarle proprio questa rotonda è chiaramente una scelta non casuale.

Un omaggio per ringraziarla dei contributi che ha voluto lasciare qui. Dove, nelle sue svariate visite, ha sempre sostenuto con forza la pace e la fraternità. Proprio come ha scritto lei stessa nell’albo d’oro del Comune: “Che Rimini e i suoi cittadini conoscano la gioia di una fraternità perfetta che irradi luce e amore tutto intorno”.

Tra gli altri attesi all’inaugurazione anche l’assessore alla Toponomastica Irina Imola, alcuni consiglieri, il viceprefetto Clemente Di Nuzzo e alcuni rappresentanti delle aggregazioni laicali. Oltre al vicario diocesano don Luigi Ricci che benedirà le due targhe. Ne saranno, infatti, poste due: una proprio sulla rotatoria e una nell’attiguo giardinetto, dove, tra l’altro, sarà una sorta di segnalibro che racconterà di lei.



 

Leggi anche

Chiara Lubich e carisma dell'unità
Indici 2020

Indici 2020

di

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons