Segni dei tempi e linguaggio dell’amore. Verso Firenze 2015

Napoli

Sabato 13 e domenica 14 giugno si svolgerà a Napoli il secondo Laboratorio nazionale in preparazione al Convegno di Firenze del novembre 2015.

Il tema è un nodo centrale del nostro momento storico. Si colloca nel quadro dell'attenzione al tema dell’educazione e lo articola mettendo in relazione e sotto analisi diverse agenzie culturali protagoniste del nostro tempo. Il mondo dell’educazione, della cultura e della comunicazione saranno oggetto e soggetto di questo laboratorio che vorrebbe mettere in luce le prospettive aperte e positive e le sfide specifiche di questi ambiti.

La domanda di fondo resta quella sulla qualità dell’umano che in essi si incontra e si propone. Contenuti e modalità di composizione dell’offerta che avviene in questi ambiti culturali qualifica ed attua un umanesimo che vuole trovare in una lettura adeguata dei segni dei tempi ed in uno sguardo attivo e “in uscita” la via per proporre un umanesimo che sia integrale, rispettoso di tutti e capace di aprire il suo sguardo oltre la quotidianità in un significato trascendente.

La riflessione ritrova nelle sfide della Evangelii Gaudium e che ci vengono quotidianamente dalle parole e dai gesti di papa Francesco, dall’attenzione alla concretezza ed alla sperimentabilità di percorsi evangelici, una occasione per rimettersi in gioco in questi ambiti culturali ed interrogarsi sui percorsi da intraprendere.

Il programma, dopo l’introduzione del card. Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli e di mons. Raspanti, vescovo di Acireale e vicepresidente del Comitato preparatorio del Convegno Ecclesiale si articolerà in tavole rotonde. Di scuola si parlerà con Marco Rossi Doria (già sottosegr. Istruzione), Luisa Franzese (dir. Uff. Scol. Reg. Campania), Pier Cesare Rivoltella e Pierpaolo Triani (Univ. Catt. Sacro Cuore). Uno sguardo sull’università sarà offerto da Lucio D’Alessandro (Univ. “Sr. Orsola Benincasa”), Anna Papa (Univ. “Parthenope”), p. Domenico Marafioti (Pont. Facoltà Teol. Italia meridionale), Paolo Baroni (FUCI) e Luigi Fusco Girard (Univ. “Federico II”). Di comunicazione si tratterà con Vincenzo Morgante (Rai), Marco Tarquinio (Avvenire), Alessandro Barbano (Il Mattino), Paolo Ruffini (Tv2000), Giacomo Di Gennaro e Rossana Valenti (Univ. “Federico II”) e Chiara Giaccardi (Univ. Catt. Sacro Cuore). L’ambito dei media e delle arti sarà presentato dagli interventi dell’attrice Tosca D’Aquino, della produttrice Betta Olmi (Ipotesi Cinema) e del produttore Carlo Degli Esposti con la moderazione di Fabio Falzone (Tv2000).

Il Congresso si svolgerà a Napoli al Centro Congressi Stazione Marittima, ma la partecipazione è aperta a chiunque lo desideri perché, come già avvenuto per il Laboratorio di Perugia, si attiverà la possibilità di una partecipazione in diretta streaming sul sito firenze2015.it , (gli utenti di Twitter potranno  partecipare al live twitting con l’hashtag #Firenze2015Lab.) e la possibilità di una interazione al dibattito con l’invio di messaggi all’account@Firenze_2015 (o via email) che, selezionati dalla redazione, verranno girati ai relatori.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons