Peter Pan

Il personaggio di Peter Pan ha compiuto cent’anni, essendo passato un secolo dalla sua prima apparizione in una recita teatrale. Nel frattempo ha conquistato il mondo, divenendo uno dei più noti eroi di favole. Fu ideato dall’inglese J.M. Barrie, dopo aver conosciuto bene alcuni ragazzi, da lui adottati, ed essersi reso conto delle difficoltà presenti nello sviluppo delle loro personalità. Il cinema se ne è occupato a più riprese e la pellicola più famosa è quella della Disney del 1953. Il film attuale è dell’australiano P.J.Hogan, che si vanta di essere il più fedele al racconto originario. Peter Pan ha varie qualità. Prima di tutto le scelte dei due adolescenti protagonisti sono indovinate e i loro volti candidi appaiono familiari. La scenografia, la fotografia e gli effetti speciali sono curatissimi e danno largo spazio al volo dei personaggi, a colorate inquadrature di nuvole, di radure nel bosco e di un castello nero. Questa grafica variopinta, i duelli rocamboleschi, ma leggeri come danze di una fantasia, e soprattutto il taglio dei caratteri, ripresi con ironia, ma smussati negli aspetti più sgradevoli, costituiscono un’elegante imitazione dello stile cartoon. L’aspetto più interessante è costituito dalle implicazioni psicologiche relative alla ritrosia della adolescente Wendy ad entrare nel mondo degli adulti. Infatti, forse Peter Pan e gli altri possono essere considerati frutto della sua immaginazione, immaginazione, in cui ella cerca una fuga temporanea. La simpatia per Peter indica il rimpianto della spensieratezza infantile. L’attrazione che prova per il terribile, eppur affascinante, Capitan Uncino (interpretato dallo stesso attore che interpreta anche il padre della ragazzina), rappresenta il suo complesso paterno, combattuto tra affetto e desiderio di indipendenza. Alla fine la maturazione di Wendy si compie ed il suo ritorno alla realtà è accompagnato dalla generosità, con cui i suoi genitori accolgono i bambini orfani sperduti. Regia di P.J.Hogan; con Jeremy Sumpter, Jason Isaacs, Rachel Hurd-Wood, Ludivine Saigner, Richard Briers, Lynn Redgrave.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons