Attualità

Rivedi la diretta “L’Italia alla sfida delle riaperture”

Ieri, 26 aprile, data delle riaperture, è stata una giornata di speranza per tutti i lavoratori e i gestori di attività, messe in ginocchio dalla pandemia. Se ne è parlato ieri, nell'ambito de "I lunedì di Città Nuova" con esperti e rappresentanti del mondo associativo alberghiero

Il primo giorno di riaperture è andato. Non c’è stato nessun assembramento per le vie delle grandi città, come ci si prospettava. Allo stesso tempo le riaperture di ieri, 26 aprile, sono state motivo di speranza per gli imprenditori e i dipendenti dei comparti messi in ginocchio dalle restrizioni dovute alla pandemia. Tra questi ci sono sicuramente il settore delle strutture ricettive e della ristorazione, della cultura e dei centri sportivi.

«Il mondo della cultura, dei musei, dei cinema e dei teatri, della musica, sta vivendo un momento doloroso. Molti giovani attori e musicisti non riescono più a sbarcare il lunario e hanno dovuto lasciare le grandi città», commenta lo scrittore e critico d’arte Mario Dal Bello. Un altro settore che ha vissuto e vive attimi di incertezza e che, come il settore culturale, è fortemente legato al tema del turismo, è quello delle strutture ricettive. «Il comparto è in ginocchio, ma la cosa importante per chi vive di turismo è cercare di mantenere il sorriso e l’ottimismo. Il viaggio è importante non solo per i turisti ma anche per le popolazioni che accolgono e per tutto l’indotto che ruota attorno al visitatore», ha spiegato Dario Della Vecchia di Federalberghi Ischia e Procida. Le piscine all’aperto e le palestre dovranno aspettare un po’ di più per ripartire secondo il Decreto, rispettivamente il 15 maggioe il primo giugno. «Il vero accento anche per il settore dello sport è legato alle vaccinazioni. Non si può fare affidamento sulla bella stagione, bisogna incrementare le dosi somministrate ogni giorno. Le strutture sportive hanno bisogno di tempo per poter organizzare una riapertura e soprattutto di sicurezze», ha commentato il giornalista sportivo Mario Agostino.

Guarda anche

Contenuti Cn+
I contenuti Cn+ della settimana

I contenuti Cn+ della settimana

di
Società
Italia Iraq, il ponte che resiste

Italia Iraq, il ponte che resiste

A cura di

I più visti della settimana

Simple Share Buttons