In libreria

Studi religiosi – XAVIER LE PICHON, “ALLE RADICI DELL’UOMO”, EDIZIONI MESSAGGERO PADOVA, PP. 250, M 14,00 – Il cammino dell’uomo dalla sua comparsa sulla faccia della Terra fino al momento attuale, tracciato da uno “scienziato-mistico”. Specchio dell’esperienza vissuta in una delle comunità dell’Arca di Jean Vanier con persone portatrici di handicap, il volume fa prendere coscienza nuova del ruolo che spetta ai più piccoli e ai più deboli nel processo di umanizzazione della natura e della società. (o.p.) Giovani – ERSILIO TONINI, “SCEGLIERE NELLA VERITÀ”, ED. RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO S., PP. 204, M 10,00 – Per le sue molteplici incombenze, il card.Tonini non è solito pubblicare testi: notevole anche per questo è il presente volume indirizzato ai giovani in ricerca, ma anche a quanti desiderano scoprire l’amore di Dio e diventare interpreti consapevoli del domani. Ad essi l’autore si rivolge con le confidenza di un padre spirituale che ben conosce l’animo umano, per rivelare la potenza salvifica di Dio e del suo progetto per l’uomo. (o.p.) Narrativa – DIRIE WARIS CON JEANNE D’HAEM, “ALBA NEL DESERTO”, GARZANTI, PP. 201, M 4,50 – L’autrice, somala – cresciuta fra i cammelli, poi top model ed ambasciatrice delle Nazioni Unite, in prima linea contro le mutilazioni genitali femminili – descrive la sua esperienza nel rivedere il deserto, scoprire la miseria di tanti connazionali, la libertà interiore e la saggezza senza tempo dei nomadi, ma anche l’emozione dell’abbraccio con la madre e l’incontro con il padre, temuto e amato. Un viaggio verso le proprie origini, raccontato con sensibilità. (o.p.) Ragazzi – M.A. COMBESQUE, “NON HO PIÙ NOME”, EGA ED., PP. 96, M8,00 – Un bambino sudanese ed un giovane haitiano raccontano. Le loro sono due testimonianze di schiavi del nostro tempo… Sì perché la schiavitù è ancora oggi, purtroppo, il destino di centinaia di milioni di esseri umani: è quanto si ricava dalla seconda parte di questo volumetto che, proponendo storie coraggiose, vere, e denunciando ingiustizie, si propone di educare i più giovani all’impegno per i diritti umani. (o.p.) Testimoni – DON ZENO DI NOMADELFIA, “100 ANNI. LIBRI”, NOMADELFIA EDIZIONI, 12 VOLL. – Un elegante cofanetto racchiude l’opera omnia di un grande profeta della spiritualità e della carità, don Zeno, fondatore della comunità di Nomadelfia. L’iniziativa, in occasione del centenario della sua nascita, permetterà di penetrare nel pensiero sempre vivo di un servo del Cristo che non ha mai dimenticato che la Parola va vissuta (p.p.) Profili – GUIDO SAVASTANO, “NESSUN’ANIMA SFIORI LA VOSTRA INVANO”, CITTÀ NUOVA, PP. 104, M8,00 – Il titolo riassume l’essenza della vita di Giuseppe Savastano (1916-1988), sacerdote dell’ordine dei Pallottini conosciuto anche come Micor, cioè “misericordia”, “per aver impersonato questa virtù in modo eccezionale, per aver sempre misurato gli altri con amore senza limiti “. Attraverso le parole del fratello Guido e la testimonianza di quanti lo hanno conosciuto, si ripercorre la storia, esemplare e luminosa, della sua vita”. (o.p.) Storia – ETTORE LO GATTO: “IL MITO DI PIETROBURGO”, FELTRINELLI, PP. 259, M 9,00 – Non finirà mai di stupire la storia di San Pietroburgo, appena tre secoli di vita), ma un passato di splendori e miserie, di fervore culturale e religioso straordinario, di arte sopraffina e di bassa delinquenza. Un presente incerto. Per la penna di uno dei massimi slavofili italiani, una breve storia in formato economico che permette di conoscere la città “dal di dentro”. (p.p.) Carcere – VINCENZO ANDRAOUS, “UN VIAGGIO”, EDIZIONI CDG, PP. 126, M 16,00 – L’autore, detenuto nel carcere di Pavia, è impegnato in attività sociali e culturali ed ha pubblicato, oltre a libri di poesia e ad un’autobiografia, diversi saggi sul carcere e la devianza. Questo suo ultimo lavoro “è il tentativo di mostrare che, anche in una cella, esiste la condizione “uomo” (pur disperata, rotta e lacerata)”; e che da lì è possibile “costruire una nuova cultura di responsabilità”. (o.p.)

I più letti della settimana

Il riposo secondo Francesco

No vax, no tax, no fax, no sax…

Ispirata o manipolatrice?

No vax, no tax, no fax, no sax…

Simple Share Buttons