Disturbi d’ansia nei bambini, parliamone con gli esperti

Il 15 maggio dalle 18.30 si svolgerà l'ultima lezione del corso di Formazione agile promosso dalla rivista Città Nuova e dal giornalino Big Bambini in gamba dal titolo Bambini protagonisti in un mondo che cambia. I docenti saranno lo psicologo e psicoterapeuta Mario Iasevoli e la pedagogista Carina Rossa, membro del Comitato scientifico per il Patto educativo globale. Gli interessati possono abbonarsi al corso recuperando le registrazioni delle lezioni precedenti.
Ansia bambini Bambina triste e preoccupata, foto Pixabay
Bambina triste e preoccupata, foto Pixabay

«Le indagini realizzate negli ultimi anni per evidenziare gli effetti della pandemia su bambini e ragazzi hanno portato alla luce un aumento dei disturbi d’ansia nei più piccoli (da separazione, da ansia sociale, da ansia generalizzata), spesso manifestati con comportamenti di regressione, di aggressione e di maggior bisogno di prossimità verso le figure affettive di riferimento». Da un punto di vista psicologico e psicopatologico – afferma Mario Iasevoli, psicologo e psicoterapeuta, docente dell’Istituto universitario Sophia di Loppiano e redattore del giornalino Big Bambini in gamba –  questi vissuti dei bambini possono essere riletti non solo come difficoltà a comprendere e anticipare gli eventi, quanto piuttosto come una sperimentazione massiccia e inconsapevole di una minaccia riguardante allo stesso tempo essi stessi e i loro cari, perché avrebbe potuto riguardare l’incolumità fisica o la perdita del legame con le figure significative, che per i più piccoli implica comunque la dimensione della sopravvivenza stessa».

Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Ghebreyesus, ha annunciato, qualche giorno fa, la fine dello stato di emergenza sanitaria mondiale che era stata proclamata per il Covid-19. Una pandemia che ha provocato, ufficialmente, 20 milioni di morti in tutto il mondo. Oggi, quindi, se da un punto di vista strettamente medico, possiamo azzardare nel dire che la fase più drammatica del Covid sia ormai alle spalle, spiega Iasevoli, da un punto di vista psicologico gli effetti sono ancora evidenti, come se avessero avuto bisogno di più tempo per esprimersi in modo chiaro. Chi si occupa di infanzia, sia in ambito sanitario che educativo, ha ben presente questo e si misura ogni giorno con le difficoltà e le sofferenze dei più piccoli.

Ecco perché il corso di Formazione agile online dal titolo Bambini protagonisti in un mondo che cambia si occuperà, nell’ultima lezione prevista per il 15 maggio dalle 18.30, proprio degli effetti del Long Covid sui più piccoli.

Di cosa si parleranno, nel concreto, gli abbonati con i docenti? Il discorso sarà ampio e tenderà ad approfondire temi che vanno dalla dipendenza dei dispositivi elettronici alla promozione dell’autostima dei nostri figli, dall’aumento dello sviluppo precoce nelle bambine all’aumento degli stati d’ansia.

Perché la prossimità relazionale torni ad essere desiderata e vissuta pienamente dai bambini, e la normalità venga riconquistata, occorre – sottolinea Iasevoli – ripartire dalla dimensione affettiva, all’interno della quale è possibile accogliere emozioni, pensieri, bisogni per superare quanto accaduto e, soprattutto, per costruire nuove possibilità di crescita.

Nella lezione del 15 maggio Iasevoli sarà affiancato dalla pedagogista Carina Rossa, ricercatrice presso la Lumsa e docente dell’Istituto Universitario Sophia. È collaboratrice del Dicastero vaticano per la Cultura e l’Educazione e membro del Comitato scientifico per il Patto educativo globale.

Chi fosse interessato a partecipare al corso può iscriversi in qualunque momento e recuperare tutte le registrazioni delle lezioni che finora si sono svolte.

Il corso costa 28 euro e prevede 4 lezioni: la prima ha riguardato gli effetti delle grandi crisi internazionali (dal Covid alle guerre) e dell’attualità sui bambini. La seconda lezione ha approfondito le ansie e le paure scolastiche dei bambini e le nuove modalità educative con la docente e formatrice Patrizia Bertoncello e il pediatra Riccardo Bosi. Nella terza lezione, la formatrice Marina Zornada, presidente dell’Associazione AFN odv del Friuli Venezia Giulia, e lo psicologo Ezio Aceti hanno parlato dell’educazione familiare dei bambini, dei sì e dei no che fanno crescere, dell’importanza delle regole. La quarta ed ultima lezione è prevista per lunedì. L’abbonamento può essere acquistato anche utilizzando la Carta del docente.

Per abbonarsi basta andare nella sezione Abbonamenti del sito www.cittanuova.it, selezionare il corso Bambini protagonisti in un mondo che cambia e completare le procedure di acquisto. È anche possibile scrivere a rete@cittanuova.it o ad abbonamenti@cittanuova.it o telefonare ai numeri  342/6266594 –  06-96522201347/6400459.

Gli abbonati riceveranno via email le istruzioni per accedere alle lezioni. Ogni lezione sarà registrata: gli abbonati potranno seguirla in diretta e dialogare con gli esperti, ponendo le proprie domande, o scaricare la registrazione successivamente per rivederla con comodo. Il materiale del corso sarà messo a disposizione degli abbonati in via riservata in un’apposita cartella. Per coloro che desiderano abbonarsi a più di un percorso formativo, o che sono già in possesso di un abbonamento, sono previsti degli sconti. Per informazioni: rete@cittanuova.it, 342/6266594 347/6400459.

Sostieni l’informazione libera di Città Nuova! Come? Scopri le nostre rivistei corsi di formazione agile e i nostri progetti. Insieme possiamo fare la differenza! Per informazioni: rete@cittanuova.it

I più letti della settimana

Chiara D’Urbano nella APP di CN

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons