Brevi Solidarietà

Per fronteggiare il dramma dei minori stranieri non accompagnati che vivono soli in Italia, cinque città della penisola – Roma, Bologna,Milano, Torino e Ancona – hanno deciso di unire le loro forze a quelle di quattro città europee: Barcellona, Praga, Vienna e Wuppertal, in un’esperienza-pilota cofinanziata dal Fondo sociale europeo, a cui collaborano diverse associazioni del Terzo settore come Save the Children, la Caritas e il Gruppo Abele. Il progetto, denominato Equal Palms, ha come obiettivo l’inserimento al lavoro, in due anni e mezzo, di 250 minori stranieri intercettati nelle cinque città-partner, 118 dei quali potranno usufruire per sei mesi di una borsa-lavoro. Un’iniziativa per sperimentare soluzioni nuove e più efficaci anche con percorsi personalizzati al fine di garantire l’inserimento sociale educativo e lavorativo dei piccoli immigrati nel paese di accoglienza o, solo su loro richiesta, in quello di origine, se le condizioni familiari, sociali e politiche lo consentono. IMMIGRATI Aver drom Aver drom (l’altro cammino, in lingua rom) è il nome scelto per il nuovo centro diurno per minori dell’Associazione per l’assistenza degli immigrati Centro Astalli tenuta dai gesuiti di Roma. La struttura sorge vicino al centro d’accoglienza Pedro Arrupe per famiglie rifugiate gestito dall’Associazione, dove sono al momento ospitati circa 40 minori. La proposta educativa di Aver drom è finalizzata all’incontro e alla reciproca conoscenza di minori stranieri e italiani. Il centro non vuole essere soltanto una realtà di aggregazione ma un luogo in cui i bambini del territorio e i piccoli ospiti del Pedro Arrupe possano studiare e giocare insieme. Tra le tante iniziative del centro si è annunciata la nascita del primo gruppo scout sperimentale interreligioso di Roma (e forse d’Italia). Padre Giovanni La Manna, presidente del Centro Astalli, ha sottolineato così questo particolare primato: Il gruppo scout multietnico è un modo per promuovere l’integrazione anche attraverso attività e momenti di spiritualità comuni a tutte le religioni. Per esempio le storie di Noè, di Abramo e di Mosè sono narrate nella Bibbia come nel Corano. I piccoli scout della Fse (Federazione scoutismo europeo), hanno la loro coloratissima sede al primo piano dell’edificio messo a disposizione dalle Ferrovie dello stato.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons