Risotto di pesche con gamberi e monete di ricotta

L’utilizzo della frutta in cucina vede il suo abbinamento, per lo più, con le pietanze a base di zucchero, ma la frutta si abbina molto bene anche con quelle salate. INGREDIENTI (per 4 persone) Per le monete di ricotta: 100 grammi di ricotta, 1 uovo, olio di semi. Per il risotto: 350 grammi di riso Carnaroli, 3 pesche,1 spicchio di aglio,1 cipolla,3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva, 1 bicchiere di vino bianco,1 litro di brodo vegetale, 20 grammi di burro, 16 gamberi, 80 grammi di parmigiano, prezzemolo tritato, timo fresco,peperoncino, q.b.di sale e di pepe. Per la presentazione: 1 pesca, 4 gamberi, prezzemolo tritato. PREPARAZIONE Per la preparazione delle monete di ricotta: Tagliare delle fette di ricotta molto sottili, formare dei dischetti dandogli la forma con un bicchierino. Passare le “monete” ottenute, nell’uovo sbattuto e friggerle in abbondante olio di semi bollente, girandole da ambo i lati, utilizzando un cucchiaio di legno dalla forma piatta, facendo attenzione a non romperle.Togliere le fette di ricotta, farle scolare su carta assorbente e tenerle in caldo. Per il risotto: In una casseruola far appassire la cipolla e l’aglio finemente tritati con dell’olio extravergine d’oliva, aggiungere il riso e farlo tostare, quindi bagnare con il vino bianco ed alzare la fiamma per far evaporare il vino.Continuare la cottura a fuoco moderato, aggiungendo dei mestoli di brodo vegetale bollente. Nel frattempo sbucciare e preparare le pesche, tagliandole a cubetti ed aggiungerle al risotto insieme a poco peperoncino ed abbondante timo fresco. Controllare la cottura del riso e, a cottura quasi ultimata, circa 5 minuti prima, aggiungere i gamberi, precedente sbollentati e sgusciati. Spegnere la fiamma e mantecare con una noce di burro, aggiungere il parmigiano grattugiato ed abbondante prezzemolo tritato. PRESENTAZIONE Accomodare il risotto nei piatti dei commensali, decorare con le “monete” di ricotta fritta, degli spicchi di pesca ed i gamberi, precedentemente sbollentati ma non sgusciati. Cospargere il tutto con prezzemolo tritato. Servire ben caldo. Cristina Orlandi cristina.orlandi@cosacucino.it

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons