Rieccoci a Manzoni

Il romanziere e poeta ottocentesco ancora ha qualcosa da dire, specie in tempi di anniversari. È uscito il libro della scrittrice Eleonora Mazzoni “Il cuore è un guazzabuglio. Vita e capolavoro del rivoluzionario Manzoni”
Cerimonia commemorativa di Alessandro Manzoni, con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Cimitero Monumentale, Milano 22 Maggio 2023. ANSA/MATTEO CORNER

Ecco un Manzoni che non ci si aspetterebbe. Siamo infatti veramente sicuri che lo scrittore assomigliasse a quell’uomo perennemente di mezz’età, dallo sguardo grave e mesto, come nel celebre ritratto di Hayez, che lo ha reso inviso a una marea di studenti? Leggendo con attenzione le milleottocento lettere che ci ha lasciato e le testimonianze di familiari e amici, l’impressione è del tutto diversa. Affabile e ironico conversatore, nonostante la balbuzie, grande sperimentatore e all’avanguardia in ogni campo, uomo dalle passioni fortissime, reso fragile, durante l’infanzia, dall’abbandono materno e dalla mancanza di un padre, da giovane Alessandro fu ribelle e scapestrato. Anche la sua famosa conversione non lo trasformò in un bigotto baciapile: la fede, impastandosi con lo spirito illuministico in cui era cresciuto, fu sempre lotta e fuoco, mai facile consolazione. Un uomo tutto fuoco, anche se l’apparenza poteva essere diversa. Perciò da riscoprire, o, meglio, scoprire.

Uscito per Einaudi a fine aprile 2023, accolto da critiche molto positive sulle pagine culturali delle principali testate giornalistiche e già arrivato alla sesta edizione, “Il cuore è un guazzabuglio. Vita e capolavoro del rivoluzionario Manzoni” ci regala un Manzoni prima uomo e poi scrittore, inedito, lontano mille miglia dalla figura impolverata che, purtroppo, ci è stata tramandata a scuola. Eleonora Mazzoni scava nella sua vita e nel suo libro più famoso, intrecciandoli e lasciando che si mescolino. Infatti, se è vero che le biografie non spiegano gli artisti, è altrettanto vero che ne contaminano il corpo caldo della scrittura, e gettano esili ponti tra chi scrive e chi legge. E attraversando questi esili ponti possiamo riavvicinarci con occhi nuovi a uno scrittore di cui è difficile invece non innamorarsi, soprattutto quando si è giovani, uno scrittore che conosce gli esseri umani e il loro cuore, e ancora oggi non smette di parlarci e comprenderci.

Finalista ai premi Acqui Storia, Emilio Lussu, Vincenzo Padula e Fiuggi Storia, da gennaio 2024 l’autrice comincerà un tour di presentazioni del libro nelle scuole superiori e nelle università di tutta Italia. Per info contattare ele.ma2002@libero.it.

A fine febbraio, invece, debutterà il reading teatrale, scritto e interpretato da Eleonora Mazzoni, con la regia di Simonetta Solder, prodotto dal Teatro degli Incamminati in collaborazione con Giulio Einaudi editore. È già disponibile su Audible l’audiolibro.

__

Sostieni l’informazione libera di Città Nuova! Come? Scopri le nostre rivistei corsi di formazione agile e i nostri progetti. Insieme possiamo fare la differenza! Per informazioni: rete@cittanuova.it
_

I più letti della settimana

Osare di essere uno

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons