Teens: disuguaglianze e povertà

“Le differenze ci rendono unici” è il titolo della nuova edizione della rivista fatta dai ragazzi per ragazzi, Teens. Temi centrali le disuguaglianze sociali e la povertà. I giovani redattori le analizzano dal loro punto di vista, valutandone caratteristiche, criticità e possibili soluzioni.

Con il solito approccio tipico dei ragazzi di Teens, anche questa edizione dispensa una buona dose di good news e speranza, senza però tralasciare la verità delle cose che, a volte, può essere tutt’altro che rasserenante: «Secondo uno studio della “Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile” nel 2021 in Italia a detenere il 90% della ricchezza nazionale era solo il 50% della popolazione, il restante 10% era spartito dall’altra metà degli abitanti”. Scrive così nell’editoriale uno dei nostri redattori, Pietro Centorame, fornendo subito una panoramica di dati allarmanti che, in altre parti del mondo, sono ancora peggiori.

Partendo dai contesti sociali a rischio, in questo numero i ragazzi ne descrivono alcuni tra i più importanti, come le discariche a cielo aperto di Nairobi (Kenya), tra le più grandi al mondo. Una di queste in particolare, Dandora, occupa 2,5 kilometri quadrati a nord est della capitale. Ogni giorno tonnellate di rifiuti vengono scaricate qui, dove molti bambini invece di andare a scuola frugano tra resti tossici per trovare qualcosa da rivendere a meno di 10 centesimi, per sopravvivere.

Quale è la vera nobiltà? I redattori rispondono con le parole di Parini, intellettuale italiano che scrisse il Dialogo sulla Nobiltà in cui emblematica è la conversazione che avviene fra un povero e un ricco, entrambi deceduti e sottoterra, che ragionano sui privilegi sociali. Esplorano il concetto di nobiltà morale: «I valori nobiliari possono essere interpretati e adattati alle sfide del mondo moderno, promuovendo la responsabilità sociale, la giustizia e l’uguaglianza».

Quali soluzioni propongono i nostri ragazzi? Idee come Warka Water, per produrre acqua dall’aria e salvare dalla siccità milioni di persone. Ancora ripensare gli spazi al servizio della comunità, soprattutto nei quartieri degradati dove la vita è più difficile. L’Earth overshoot day invece si pone come segnale del giorno in cui i consumi delle risorse superano la capacità della Terra di rigenerarsi durante un anno. Ci ricorda quindi l’importanza dell’utilizzo di ciò che necessitiamo dalla natura in modo rispettoso e controllato. L’urgenza, anzi, di perseguire questo obiettivo in maniera sempre più efficace.

È di impatto la nuova copertina che mostra il concetto di egualità. Fornire, insomma, gli strumenti giusti a ognuno in base alle proprie capacità e possibilità, che sono diverse, in modo che tutti possano riuscire ad avere le stesse opportunità e quindi scegliere il proprio futuro non perché costretti, ma con cognizione. L’importanza di dare una seconda opzione a tutte quelle persone che soffrono per povertà o perché discriminate, messaggio presente nella storia del film The help, recensito in questo numero. Tutto questo e molto altro ancora nel nuovo Teens, buona lettura!

Sostieni l’informazione libera di Città Nuova! Come? Scopri le nostre rivistei corsi di formazione agile e i nostri progetti. Insieme possiamo fare la differenza! Per informazioni: rete@cittanuova.it

I più letti della settimana

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons