Miraggi sulla neve

Eh sì, quest’anno la neve sulle Alpi si è fatta attendere non poco, mentre Oltreoceano (qui siamo a Mount Mansfield nel Vermont) invece cade in abbondanza. Scherzi del buco dell’ozono o semplice ricorrenza statisticamente irrilevante? Fatto sta che la neve continua ad abitare i nostri sogni, a ispirare poeti e a scatenare istinti sportivi. L’augurio che la neve quest’anno porta con sé vorremmo che fosse riassunto in questi pochi, bellissimi versi di Boris Pasternak: La neve cade, la neve cade,/ come se non cadessero i fiocchi,/ ma in un mantello rattoppato/ scendesse a terra la volta celeste.

I più letti della settimana

Mediterraneo di fraternità

La forte fede degli atei

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons