Luoghi di culto nel mirino

Desolante immagine della bella e sacra moschea di Samarra, dedicata all’imam Ali Al-Hadi, plasticata e distrutta lo scorso 22 febbraio. Dell’oro rilucente della cupola e delle preziose maioliche che rivestivano le pareti non restano che brandelli informi e moncherini di muri. Qualcuno ha voluto vedere in questa esplosione l’inizio ufficiale della guerra civile irachena, in realtà da tempo già latente. Contemporaneamente in Nigeria sono state distrutte moschee e chiese dalla furia interetnica di popolazioni cristiane e musulmane. Benedetto XVI ha alzato la voce: Esprimo ferma condanna per la violazione dei luoghi di culto… I frutti della fede in Dio non sono devastanti antagonismi, ma spirito di fraternità e di collaborazione per il bene comune. Dio chiederà conto ancor più severamente a chi sparge in suo nome il sangue del fratello, ha esclamato.

I più letti della settimana

Se EDB chiude…

Vasco

Pensiero debolissimo, anzi no

La vita, la follia, la speranza

Gocce di Vangelo 21 ottobre 2021

Gocce di Vangelo 18 ottobre 2021

Simple Share Buttons