In libreria

Le proposte di questa settimana vanno da un compendio di letteratura italiana in due volumi a una biografia di Madre Teresa; da un saggio sul rapporto tra Science fiction e religione al resoconto di Stefan Zweig del suo viaggio in Russia a soli 10 anni dalla Rivoluzione d’Ottobre
Una parete di libri

Letteratura – Elio Gioanola, “La letteratura italiana”, 2 voll., Jaca Book, euro 30,00 cad. –  Un’opera in due tomi (dalle origini al ‘700; ‘800 e ‘900), un compendio da leggere e non solo da studiare, capace di offrire al mondo della scuola uno strumento agile e completo al tempo stesso. A ogni inizio di secolo, o periodo letterario di autonomo rilievo, viene fornita un’adeguata cornice storico-concettuale. Particolarmente approfondita è la sezione relativa al ‘900, in genere piuttosto trascurata in gran parte dei manuali correnti. Nel complesso, un’opera non compilativa, ma “d’autore”, perché non rifatta su altre letterature, con una sua organica linea interpretativa e anche un suo particolare stile espressivo, senza concessioni ideologiche e con molta attenzione posta alle metodologie critiche più innovative.

 

Testimoni – Teresio Bosco, “Madre Teresa, la carezza di Dio”, Elledici, euro 5,50 – Madre Teresa, canonizzata lo scorso settembre, «è stata una instancabile contestatrice dell’egoismo e ha contestato con l’esempio della vita, che è ben più difficile del contestare con le parole» (card. Angelo Comastri). Questa nuova edizione della biografia della santa di Calcutta si distingue per la semplicità e l’immediatezza del linguaggio, e costituisce un primo approccio essenziale alla vita e all’opera di una “matita nelle mani di Dio”, come Madre Teresa stessa amava definirsi.

 

Science fiction e religione – Markus Pohlmeyer, “Il sogno degli dèi”, EDB, auro 14,00 – In un’epoca di trasformazioni e mutamenti di paradigmi fondamentali la science fiction, che si esprime in modo popolare e diffuso nel cinema e nella letteratura, consente di esplorare le possibilità presenti e future dell’essere umano. Da 2001. Odissea nello spazio a Star Wors, il volume propone un viaggio nella fantascienza e nella fiction per scorprire in che modo cinema e letteratura fanno rivivere l’idea del divino e della salvezza.

 

Viaggi – Stefan Zweig, “Viaggio in Russia”, Passigli, euro 10,00 – Stefan Zweig non è solo uno dei narratori più popolari del primo ‘900, ma anche scrittore dai molteplici interessi: saggista, biografo e cronista di viaggio. Tra i suoi reportage, vi è anche, in prima traduzione italiana, questo straordinario resoconto del suo viaggio in Russia nel 1928, quando vi si recò in occasione del centenario della nascita di Tolstoj. Viaggio che avveniva  a soli 10 anni dalla Rivoluzione d’Ottobre, e che lo impressionò profondamente. Con l’occhio attento del testimone, senza la pretesa di giudicare, Zweig scrive acutamente della realtà che scopre man mano.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons