In libreria

Le proposte di questa settimana vanno da un saggio sulle tradizioni che nella storia invitano le donne a coprirsi il capo, al diario di santa Marie Alphonsine Ghattas; dai "Racconti di fantasmi" di Daniel Defoe alla la storia della pirateria dal golfo di Aden al mar del Giappone
Una parete di libri

Costume – Maria Giuseppina Muzzarelli, “A capo coperto. Storie di donne e di veli”, il Mulino, euro 16,00 – La prescrizione alle donne di coprirsi il capo non riguarda solo il mondo islamico, ma appartiene anche alla storia dell’Occidente. Questo interessante saggio di una studiosa di Storia medievale, Storia delle città e Storia del costume e della moda punta a riscoprire un costume millenario, documentato dalla Bibbia e dalle statue dell’antica Grecia, dai Padri della Chiesa, dalle normative medievali e da innumerevoli testimonianze artistiche e letterarie. Segno di vereconda e modestia, il velo, leggero quanto simbolicamente carico, era però anche un accessorio alla moda, il complemento fondamentale nello sfoggio di lusso ed eleganza, come ancora oggi può essere il foulard griffato.

 

Testimoni – Marie Alphonsine Ghattas, “Diario. Una santa di Gerusalemme”, Paoline, euro 13,00 – Il Diario di questa santa palestinese occupa una posizione centrale all'interno del libro. È suddiviso in due manoscritti: il primo racconta le apparizioni della Madonna a Marie Alphonsine, che hanno poi portato alla fondazione della Congregazione del Rosario, mentre il secondo tratta delle fondazioni e missioni del primo gruppo di suore. Entrambi sono tradotti dal curatore direttamente dalla lingua araba. Tale Diario è preceduto ed è seguito da alcuni capitoli scritti da Pier Giorgio Gianazza che hanno come scopo quello di far conoscere tutta la bellezza spirituale e carismatica di questa figura.

 

Narrativa – Daniel Defoe, “Racconti di fantasmi”, Clichy, euro 12,00 – Chi immaginava che il celebre autore di Robinson Crusoe, ritenuto fra l’altro l’iniziatore del romanzo moderno, lo fosse anche di un genere di letteratura che avrebbe incontrato un così grande successo nei due secoli seguenti? Raccolti e tradotti per la prima volta in Italia, questi 14 racconti dedicati a fantasmi, apparizioni, spettri e demoni riguardano un argomento che appassionava lo scrittore: l’esistenza di un mondo superiore, da lui indagato a lungo (Defoe era dotato di una cultura sterminata), cercando di fornire elementi certi in base alle fonti e alle credenze religiose del tempo.

 

Storia – A.G. Course, “I pirati dei mari orientali”, Odoya, euro 20,00 – Sin dall’inizio dell’arte della navigazione i pirati hanno solcato gli oceani, e mai acque sono state tanto infestate quanto quelle dei mari orientali. L’autore, capitano di lungo corso, racconta la storia della pirateria dal golfo di Aden al mar del Giappone, dagli episodi leggendari del XVII secolo a quelli che in tempi moderni hanno avuto come scenario il mar Cinese, tratteggiando in maniera incisiva alcuni dei più famosi capi, ma anche personaggi come il “rajah bianco” James Brooke di salgariana memoria, che cercò di far fronte alla loro minaccia al fine di rendere sicuri i traffici mercantili.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons