Giovani e sedute spiritiche

«Sono un educatore di ragazzi adolescenti e, in seguito al suo articolo sul n. 5/2010, sono rimasto impressionato dalla facilità con cui alcuni adolescenti fanno ricorso a oroscopi o a sedute spiritiche, come fosse un gioco». Giovanni - Pisa
Seduta spiritica
Innanzitutto complimenti per il suo impegno come educatore di ragazzi e soprattutto per la sua “passione educativa” che traspare dalla lettera che mi ha scritto. Il fenomeno che lei descrive è oggi sottovalutato, perché viene ritenuto “di moda” e senza alcuna vera influenza sui giovani. Ma non è così!

Occorre invece constatare che l’esoterismo è sempre più in aumento fra i giovani ed è entrato a far parte del modo di pensare comune di molte persone.

L’epoca delle “passioni tristi”, del futuro instabile, trova risposte in messaggi menzogneri dei ciarlatani di corte, in persone che, spinte soprattutto da fini commerciali, accolgono questo vuoto e se ne approfittano. Eppure l’interesse eccessivo per la magia e l’esoterismo, proposti come soluzione immediata ai problemi quotidiani, può creare parecchi danni alla mente dei giovani perché crea condizionamenti che poi risultano determinanti nelle relazioni sociali spesso superficiali e vuote.

Cosa fare? Occorrono due interventi: far riflettere i ragazzi sul fenomeno, senza dare eccessiva importanza, ma anche senza banalizzarlo; testimoniare con la tua vita l’amore che tu hai per loro, interessandoti dei loro problemi, sostenendoli sempre, incoraggiandoli a fare il bene possibile. Perché il segreto per vincere l’esoterismo è quello di attivare nei giovani le loro energie migliori, abituandoli al bene, sostenendoli sempre, perdendo tempo con loro.

Così i ragazzi comprenderanno che gli adulti non li hanno abbandonati considerandoli solo vuoti e superficiali, ma si fidano di loro accompagnandoli nella crescita. Per fare questo occorre vederli come li vede Gesù: persone belle, candidate ad essere figli in lui che è il Figlio dell’unico Padre.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons