Elena Bono scrittrice pura

Ci ha lasciato l’autrice del grande ciclo narrativo “Uomo e Superuomo”. Il ricordo di un estimatore e amico
La scrittrice Elena Bono

È morta a 92 anni la scrittrice Elena Bono, prima confortata da una fama europea, poi dimenticata per molto tempo, infine ritrovata da un piccolo coraggioso editore, Le Mani (Recco).

Ho contribuito a sottolinearne la grandezza (la considero la migliore scrittrice italiana del secondo Novecento), tanto da risvegliare la sua gratitudine nella reciproca stima.

La sua poetica, distesa nell’opera in versi quanto in quella in prosa, l’ha definita lei stessa in poche parole: «Chiudere gli occhi e guardare».

Mi diceva: «Io credo nella Parola» (con la maiuscola). Con questa fede ha scritto versi memorabili e il grande ciclo narrativo Uomo e Superuomo, che un editore “grande”, ma soprattutto vero e serio, potrebbe e dovrebbe oggi riproporre.

Leggi anche

Piani inclinati
Tempi duri per le cure palliative

Tempi duri per le cure palliative

di

I più letti della settimana

Amore e delusione

crisi

Attraversare la crisi

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

Scopri Città Nuova di Aprile!

Come essere autentici

Altri articoli

Gocce di Vangelo 13 aprile 2021

Dopo Filippo, la fine di un’epoca?

Gocce di Vangelo 12 aprile 2021

Giordania, il re rassicura

Simple Share Buttons