Dieta di Okinawa

La rinomata longevità degli abitanti dell'isola sembra essere legata, secondo gli studiosi, alla llro alimentazione.
Isole dell'oceano Pacifico

 Okinawa fa parte di un gruppo di isole dell’Oceano Pacifico e ha una fama mondiale per la longevità dei suoi abitanti.

 In quest’isola, che appartiene al Giappone, c’è un originale messaggio di benvenuto inciso su di una roccia: «A 70 anni sei un bambino, a 80 sei un giovane e a 90 se gli antenati ti invitano a raggiungerli rispondi loro tornate quando avrò 100 anni».

 

 A Okinawa ci sono ben 33 centenari per ogni 100 abitanti, la popolazione ha il più basso indice di mortalità per malattie croniche degenerative e sono numerosi i centenari ancora in grado di compiere alcuni lavori. I ricercatori che da tempo studiano il fenomeno di Okinawa sostengono che la costituzione genetica della sua popolazione non è sufficiente a spiegare la longevità ma sono ritenuti determinanti, soprattutto, la dieta e lo stile di vita: gioia di vivere, ottimismo, serenità, umorismo e sentimenti di spiritualità. A Okinawa si gode anche di aria pulita e di un clima sub-tropicale.

 

Che cosa si mangia a Okinawa? Frutta, verdure, soia e suoi derivati, tè, riso, alghe, aromi (curcuma ecc.), carne (poca), molluschi, gamberi e pesce, soprattutto pesce, in grande quantità. Il pesce consumato è il doppio di quello assunto dai giapponesi e garantisce loro un ottimo approvvigionamento dei grassi omega 3.

 

L’alimentazione del popolo di Okinawa è caratterizzata da una dieta piuttosto povera di calorie e da cibi ricchi di sostanze antiossidanti.

I più letti della settimana

Osare di essere uno

Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons