Come i cambiamenti climatici influenzano le nostre vite, intervista a Pasini

Chi pensa che i cambiamenti climatici non interessino ciascuno di noi si sbaglia. Anche noi, però, possiamo contribuire a rallentarli. Ce ne parla, in questa videointervista, il climatologo del Cnr Antonello Pasini.
La devastazione provocata da una frana a Casamicciola, Ischia. Foto Alessandro Garofalo/LaPresse.

Negli ultimi mesi abbiamo assistito impotenti a eventi tragici: la frana della Marmolada e quella di Ischia, l‘allagamento della provincia di Macerata, nubifragi in varie cittadine, il fiume Po in secca. Cosa sta succedendo nel nostro Paese? E in che modo questi fenomeni sono dovuti ai cambiamenti climatici? Ce lo spiega in questa intervista Antonello Pasini, climatologo del Cnr, il Consiglio nazionale delle ricerche, che ci aiuta a leggere e capire meglio l’attualità.

Ognuno di noi, però, spiega l’esperto, può fare qualcosa per rallentare i cambiamenti climatici: innanzi tutto, prendendo coscienza del problema, cercando di capire a cosa sono dovuti, e cercando di cambiare i propri stili di vita, riducendo i consumi di carburanti inquinanti, mettendosi insieme per risparmiare o per produrre insieme energia pulita, facenso pressione sui governi e sulla classe politica per uno sviluppo più sostenibile. Anche a tavola possiamo dare una mano al clima, scegliendo con attenzione ciò che mettiamo nel piatto. Compiendo cioè scelte che aiutano il pianeta, ma anche la nostra salute.

Pasini si sofferma anche sui temi delle migrazioni e del nucleare. I muri sono davvero una soluzione? Esiste un’energia nucleare pulita?

In questo momento, spiega Pasini, non possiamo frenare i cambiamenti climatici, ma possiamo evitare che accelerino. Il rischio, se non si inverte la rotta, è quello di trovarci di fronte ad eventi ancora più estremi. Allora, però, potrebbe essere troppo tardi. Ecco perché bisogna agire subito, con decisione e insieme.

Sostieni l’informazione libera di Città Nuova! Come? Scopri le nostre rivistei corsi di formazione agile e i nostri progetti. Insieme possiamo fare la differenza! Per informazioni: rete@cittanuova.it

 

 

I più letti della settimana

Eichmann

Eichmann e la banalità del male

Simple Share Buttons