Brevi solidarietà

SULL’AMIATA Nonno, raccontami Per mettere a disposizione dei bambini le esperienze dei nonni, si svolgerà sull’Amiata, ad Abbadia San Salvatore (Siena), la prima edizione del concorso nazionale Un albero di… per i nipoti in occasione della Festa dei nonni, (2 ottobre), e in concomitanza con l’iniziativa Fiori e poesie per i nonni che da otto anni si svolge a Cesenatico. Il concorso consiste nell’inviare entro il 5 luglio 2007 i lavori realizzati dai nonni per i nipoti (poesie, collage di foto significative, esperienze di vita raccontate sia a livello cartaceo che video, oggetti realizzati con materiali a piacere, ecc). I migliori lavori saranno premiati dal 5 al 7 ottobre prossimi ad Abbadia San Salvatore nell’ambito della Festa d’Autunno. Tre le sezioni del concorso: poesie e filastrocche; racconti e favole inventate dei nonni; video, foto, oggetti, ecc. A tutti gli iscritti che parteciperanno alla manifestazione di premiazione sarà donato un alberello autoctono dell’Amiata, quale messaggio di consegna da una generazione all’altra. Ai primi classificati di ogni sezione sarà offerto per nonno/a e nipote il soggiorno di n. 2 giorni di pensione completa (per due persone) in una struttura alberghiera di Abbadia San Salvatore. Sarà inoltre estratto tra tutti i selezionati un viaggio in Olanda messo a disposizione dall’Ufficio olandese dei fiori. I lavori dovranno essere inviati presso: Osa – Associazione culturale – Onlus – Via Cavour, 33 – 53021 Abbadia San Salvatore (Si) – Casella postale 35. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.pennesconosciute.it DA FOGGIA Help Center in arrivo sul binario uno Nei mesi estivi, Foggia diviene punto di smistamento dei lavoratori stagionali provenienti particolarmente dall’Est europeo. Per gli immigrati e, in genere, per i senza fissa dimora che di frequente approdano alla stazione è sorto un Help Center, punto di informazione e di sostegno. L’iniziativa fa parte del progetto di politiche sociali portato avanti dalle Ferrovie dello Stato anche nelle stazioni di Genova, Milano, Roma, Napoli e Catania. Lo sportello sul primo binario è gestito dai Fratelli della stazione, associazione animata dal giovane religioso scalabriniano Raffaele De Lorenzo, stroncato d’improvviso da un tumore nel febbraio scorso. Il Centro fornisce le informazioni essenziali su dove mangiare, lavarsi, dormire, ricevere assistenza medica, trovare lavoro, E siccome Fratelli della Stazione è associato ad Avvocati di strada, al binario uno si fa pure assistenza legale. Il Centro, dunque, proprio per la sua funzione, consente pure ad associazioni, istituzioni ed enti di mettersi in rete per offrire un sostegno mirato e competente a quanti gravitano nei dintorni della stazione.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons