Brevi media

INIZIATIVE Juke box letterari Acquistare libri anche quando le librerie sono chiuse non sarà più un problema. La soluzione è venuta da un’idea realizzata a Parigi che arriva anche in Italia. Nella capitale francese da alcuni mesi infatti, in alcune stazioni della metropolitana, sono stati installati dei distributori automatici di libri, simpaticamente definiti juke box letterari. Un’iniziativa accolta con successo dai lettori francesi e degli editori che, grazie anche a questa iniziativa, hanno visto aumentare i numeri delle vendite. Da poco anche nel nostro Paese, e precisamente a Padova, c’è la prima libreria italiana che ha accettato l’esperimento facendosi installare l’apparecchiatura tra le sue vetrine. Un’idea che ci si augura possa avere gli stessi effetti postivi sulla lettura anche in Italia. SEDICENNI Agevolazioni sui pc Con l’arrivo della primavera torna anche quest’anno Vola con Internet, l’iniziativa che prevede agevolazioni per l’acquisto di un pc da parte dei ragazzi che compiono il sedicesimo anno di età nel 2006. Si tratta di un bonus di 175 euro per l’acquisto di un pc nuovo, da tavolo o portatile, con connessione ad Internet. Interessati oltre 610 mila ragazzi nati nel 1990 ai quali sarà possibile anche ottenere facilitazioni per acquisire la certificazione delle conoscenze informatiche di base, ossia la Patente Informatica Europea (ECDL). LIBRI La morale riflessa sul monitor Internet, in quanto mera possibilità tecnica, è uno strumento di per sé neutro, ma chi lo usa può farlo per scopi moralmente accettabili o inaccettabili. Quale allora il rapporto tra etica ed Internet? Questo testo, a cura di Romano Altobelli e Savino Leone, con il contributo di autorevoli specialisti in materia, si propone di fornire piste di riflessione sulle problematiche socio-culturali, giuridiche e tecniche, come su questioni di natura più strettamente etica, etico- teologica e filosofica sollevate dalla diffusione e dall’utilizzo di Internet. (La morale riflessa sul monitor. Etica ed Internet – Città Nuova – 12 euro). DEDALUS Per coniugare turismo e cultura Un sito web per scoprire i Paesi del sud del Mediterraneo attraverso viaggi a tema: da un giro attraverso i porti toccati da Ulisse a quello lungo le rotte che ripercorrono i luoghi importanti per danza e teatro nell’antichità. Si chiama Dedalus, è stato realizzato grazie ad un progetto europeo e coordinato dall’Istituto per le tecnologie della costruzione (Itc) del Cnr e vede coinvolti 12 partner di 8 diversi Paesi, tre europei e cinque dell’area mediterranea. Una delle caratteristiche di Dedalus, è quella di integrare tutte le informazioni, collegare le mete di un’intera area e, una volta scelta la destinazione, permettere di valutare tutte le offerte esistenti sul posto per la sistemazione e l’organizzazione logistica. a cura di Anna Lisa Innocenti netone@cittanuova.it BORDERGAMES Anche noi un po’ stranieri Quali sono le difficoltà che un immigrato deve affrontare arrivando nelle nostre città? Proviamo a metterci nei suoi panni e facciamolo attraverso un gioco. Questa la proposta di Bordergames, un nuovo videogioco che vuole simulare la vita quotidiana di un immigrato per le strade di Madrid, tra i documenti da fare e la casa da cercare, con le difficoltà di una lingua straniera ed i pregiudizi nei quali a volte ci si imbatte. Nell’équipe che ha realizzato il gioco anche alcuni immigrati che hanno dato idee e suggerimenti sulle problematiche e le abitudini della loro vita in Spagna. Sebbene la realtà sia molto più cruda di una sfida contro un computer, l’intenzione degli ideatori è quella di provare, anche attraverso un gioco, a sensibilizzare sui problemi dell’immigrazione stimolando, attraverso l’identificazione, l’interesse e la partecipazione verso questa realtà così presente nelle nostre città. La versione attualmente disponibile del gioco ha come sfondo un quartiere di Madrid, ma in progetto ci sono nuove versioni ambientate in altre città d’Europa.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons