Appuntamenti

MOSTRE Magna Graecia 800 reperti da Italia ed Europa per un panorama esauriente su una grande civiltà. Da Roma il Trono Ludovisi. Magna Graecia. Archeologia di un sapere. Catanzaro, Complesso monumentale di San Giovanni, fino al 30/10 (catalogo Electa). Edgardo Mannucci Omaggio a un protagonista dell’arte plastica informale europea, attraverso 80 delle sue opere più importanti e con una sezione dedicata ai disegni. Mannucci e il Novecento. L’immaginario atomico e cosmico. Fabriano (An), Galleria del Seminario vecchio e Cupramontana (An), Sala Raoul Bartoli, fino al 3/9. Doppie visioni fotografiche Dieci temi centrali della storia visiva e della tradizione fotografica del nostro pa-ese, dove ogni tema è stato affrontato in modi diversi da autori italiani e interna-zionali che, a distanza di tempo, hanno voluto confrontarsi con un particolare racconto italiano. Italia doppie visioni. Milano, Palazzo Reale, fino al 25/9 (catalogo Contrasto). Area ’70 Una collettiva dedicata agli anni Settan-ta, stagione in cui l’arte come concetto è riuscita ad oggettivarsi. Sono esposte opere di natura prevalentemente fotografica, appartenenti alle principali correnti artistiche di quel decennio. Area ’70.Napoli, Studio d’Arte Canna-viello, fino al 6/10 (chiuso dal 2 al 31/8). David Hare a Matera Un’antologica sull’artista americano: 80 sculture (in bronzo, acciaio, ottone, ala-bastro, pietra, legno), opere su carta, 24 fotografie e un gruppo di litografie. Dalla ricerca sugli indiani d’America alle fusioni dei primi anni Novanta. David Hare. New York, 1917 – Jackson Hole, 1992. Chiese rupestri Madonna delle virtù e S. Nicola dei greci. Matera, fino al 9/10 (catalogo Ed. della Cometa). Identità &Nomadismo La mostra è un’indagine sulla posizione occupata dall’artista all’interno della società contemporanea, con spunti e argomenti di riflessione attraverso il lavoro di più di 20 artisti. Identità&Nomadismo. Siena, Palazzo delle Papesse, fino al 25/9. FESTIVAL Arrivano dal mare! Il Festival internazionale dei burattini e delle figure di Cervia è, in parte, dedicato alle antiche radici europee dei burattini a guanto, una delle forme più antiche e peculiari del teatro di figura. In quest’ultima sezione vengono presentati i debutti di una trentina di giovani artisti europei u-sciti dalle migliori scuole e botteghe. Inoltre, racconti, mostre, corsi e seminari, e il premio Sirena d’oro. Dal 25 al 31/7. Festival Euromediterraneo Tango, flamenco, jazz, musical (Jesus Christ Superstar), lirica (Le Villi, Medea, Trovatore), sinfonica (Mozart,Verdi, Orff) danza e concerti. Serata clou il 6/8 con Lorin Maazel in musiche russe per la V edizione ideata da E. Castiglione. Ostia antica, Teatro romano, fino al 19/8. Viviana Durante Stella della danza internazionale, musa di grandi coreografi, torna in Italia (Milano, Napoli,Torino) e sarà nella capitale al Festival Invito alla danza con una nuova Carmen, coreografia di Luciano Cannito (il 26/7), e il 29 in una prestigiosa serata a Todi (ideata da Vittoria Ottolenghi) con L’Amour et son Amour e con Roberto Bolle nel duetto d’amore di Romeo e Giulietta di Kenneth MacMillan e con Vladimir Derevianko nel passo a due da Le Rouge et le Noir di Uwe Scholz. Sagra Musicale Umbra La 60ª edizione apre con Metha e il Maggio Fiorentino nella IXa Sinfonia di Beethoven. Programma ricco, con Accardo Athestis Chorus, Solisti di Perugia e chiusura con Pollini. Sessant’anni di ricerca del Divino. Perugia, dal 15 al 24/9. Realismo esistenziale 42 opere – dipinti e sculture -, sei per ciascuno dei sette protagonisti di questo movimento (Banchieri, Bodini,Ceretti, Ferroni Guerreschi, Romagnoni,Vaglieri) che copre un arco temporale di dieci anni Realismo esistenziale 1954- 1964. Ge-monio (Va), Museo civico Floriano Bodini, fino al 2/10. Volterra teatro Luogo importante dei festival estivi è Volterrateatro (dal 18 al 31/7). Tra gli eventi: Come in un film il nuovo spettacolo della Compagnia della Fortezza dei detenuti attori del carcere di Volterra. Il lavoro nasce dall’esigenza di percorrere ancora un’altra strada nel tentativo disperato di raccontare la realtà. Numerose le presenze dei protagonisti della nuova scena e dei nuovi linguaggi teatrali: dai Motus a Fanny& Alexander con Ada, cronaca familiare-Aqua Marina; dal Teatro delle Albe con La mano di Luca Doninelli al Teatro delle Ariette con L’estate fine; dalla coreografa Caterina Sagna ai lavori del vincitore e dei segnalati al Premio Scenario 2005. Per la musica il concerto La musica nelle strade dei Les Anarchistes; Pippo Pollina, Le Ceramiche Lineari Orchiestra, i Mercanti di Liquore e altre band in concerto a favore delle attività di Emergency in Sierra Leone. E per Festa della città Alessandro Benvenuti & la Banda Improvvisa.

Leggi anche

I più letti della settimana

Altri articoli

Simple Share Buttons