Gaza

Tajani, al lavoro con l’Onu per aumentare gli aiuti a Gaza

Tajani, al lavoro con l'Onu per aumentare gli aiuti a Gaza. Nel frattempo Israele continua a colpire Gaza e i palestinesi evacuano da Khan Yunis per Rafah, nel sud di Gaza, verso l'Egitto.

Tajani, al lavoro con l'Onu per aumentare gli aiuti a Gaza. (Foto ANSA/ALESSANDRO DI MEO)
Tajani, al lavoro con l'Onu per aumentare gli aiuti a Gaza. (Foto ANSA/ALESSANDRO DI MEO)
Tajani, al lavoro con l'Onu per aumentare gli aiuti a Gaza. (Foto ANSA/ALESSANDRO DI MEO)
Tajani, al lavoro con l'Onu per aumentare gli aiuti a Gaza. (Foto ANSA/ALESSANDRO DI MEO)
Tajani, al lavoro con l'Onu per aumentare gli aiuti a Gaza. (Foto ANSA/ALESSANDRO DI MEO)
Israele continua a colpire Gaza. (EPA, ANSA/MOHAMMED SABER)
I palestinesi evacuano da Khan Yunis per Rafah, nel sud di Gaza  (Foto EPA, ANSA, MOHAMMED SABER)

Il ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani, con il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg, durante un incontro con la Presidenza tripartita della Bosnia ed Erzegovina: Zeljko Komsic (croato), Denis Becirovic (bosgnacco), Zeljka Cvijanovic (serbo) in occasione della visita congiunta in Bosnia e Erzigovina, Sarajevo. Oggi in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera spiega le sue intenzioni: “L’Italia guiderà gli aiuti a Gaza, lavoreremo con le agenzie umanitarie”.

Nel frattempo continuano le incursioni a Gaza da parte di Israele. In una foto si vede il fumo dopo un attacco aereo israeliano durante un’operazione militare a Khan Yunis, nel sud della Striscia di Gaza, avvenuto oggi. Più di 30.500 palestinesi e oltre 1.300 israeliani sono stati uccisi, secondo il Ministero della Salute palestinese e le Forze di Difesa Israeliane (IDF), da quando i militanti di Hamas hanno lanciato un attacco contro Israele dalla Striscia di Gaza, il 7 ottobre 2023, e dalle operazioni israeliane a Gaza e in Cisgiordania che lo hanno seguito. Oggi l’esercito israeliano ha dichiarato che negli ultimi giorni le sue forze hanno lanciato un’operazione volta a “circondare l’ovest” di Khan Yunis, effettuando una serie di attacchi su decine di obiettivi “dall’aria e dal suolo”.

A Rafah invece, vicino al confine con l’Egitto, continuano ad arrivare i palestinesi sfollati, rappresentati nella foto, dopo che l’esercito israeliano ha detto ai residenti dell’area di Hamad a Khan Yunis di lasciare le loro case. Oggi l’esercito israeliano ha dichiarato che è stato istituito un corridoio di evacuazione umanitaria per consentire ai civili di uscire dall’area.

Guarda anche

Esteri
In fila per un pasto gratuito

In fila per un pasto gratuito

A cura di
Guerra in Terra Santa
Una conferenza per aiutare Gaza

Una conferenza per aiutare Gaza

di
Scenari
Francesco, la guerra è una pazzia

Francesco, la guerra è una pazzia

A cura di
Edicola Digitale Città Nuova - Reader Scarica l'app
Simple Share Buttons