Eventi

E il mondo si chiuse fuori – Un racconto dal carcere

Un romanzo corale, nato nell’Istituto Circondariale di Marassi, quello in uscita il prossimo 24 febbraio. E il mondo si chiuse fuori è una storia di vita immaginata ma possibile, credibile e nello stesso tempo fantasiosa, intenzionalmente oltre le righe quel tanto da consentire il superamento di una realtà purtroppo scomoda – quella della vita in carcere – che almeno sulla carta può essere ridefinita nero su bianco lasciando che le parole scorrano ed esprimano intensità d’animo sovente negate.

Il desiderio di dar vita a una “creatura comune” si è manifestato fin dall’inizio del corso di scrittura creativa avviato nel 2016 nell’Istituto Circondariale di Marassi (e proseguito presso quello di Saluzzo), ideato con metodi innovativi anche dagli stessi partecipanti, e l’entusiasmo scaturito da questi primi tentativi, la voglia di stare insieme, di mettersi in gioco, di confrontarsi e impegnarsi sono sfociati in quello che solitamente nessun formatore osa neppure sognare: l’invenzione e la realizzazione di una narrazione collettiva.

È nata così una “storia criminale” – con personaggi che si ispirano al vissuto reale dei vari autori – che parla di carcere, di azioni illegali, di voglia di emergere, di vizi, di denaro, di prepotenze e di violenze, ma anche di ricerca di sé, di significati altri, di affetti perduti, di prese di coscienza e, dalla prima all’ultima pagina, di amicizia, di rispetto, di desiderio di aiutarsi e di voglia di ricominciare insieme.

Il volume è curato da Grazia Paletta, insegnante di italiano L2 presso il CPIA Centro Ponente di Genova. Responsabile della redazione “Ristretti Orizzonti Genova Marassi”, ha curato come formatrice volontaria diversi corsi di scrittura creativa nelle carceri di Marassi e Voghera. Ha già curato altre raccolte di scritti di detenuti: Sono Giovanni e cammino sotto il sole (Loquendo, 2013) e La nuova generazione (Rayuela, 2015).

La prefazione del volume è firmata da Maria Milano d’Aragona, Provveditrice Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria del Triveneto, già Direttrice dell’Istituto Circondariale di Marassi a Genova.

Simple Share Buttons