Viaggio Italia

Forti, vulcanici, liberi, quattro anni fa, Danilo e Luca hanno dato vita a un viaggio speciale fatto di sport (anche estremi), incontri, prove e sfide… tutte affrontate a bordo della loro carrozzina.

Quella di Danilo e Luca è un’amicizia di lungo corso, nata in maniera inaspettata, oltre 20 anni fa, nei corridoi dell’Unità Spinale di Torino. Rimasti entrambi paralizzati dalla vita in giù dopo un incidente, Danilo e Luca hanno scelto di vivere questo evento drammatico come “un inizio”: l’inizio di una nuova vita, di un nuovo modo di vedere le cose, di una nuova avventura.

 

Danilo Ragona reagisce al cambiamento investendo sulla creatività. Dopo l’incidente, s’iscrive all’Istituto europeo del design di Torino, con l’idea di progettare una migliore mobilità per sé e con un certo appeal estetico, uscendo dalla tradizione medicale delle carrozzine e rendendole un prodotto di design personalizzabile, ripiegabile in uno zaino e trasportabile in una qualsiasi auto. Così, nel 2009 fonda Able to enjoy, un’azienda che progetta, produce e commercializza prodotti per la disabilità e, nel 2011, vince la Menzione premio Compasso d’Oro ADI.

Luca Paiardi, dal canto suo, si mette a studiare architettura, continua a suonare il basso negli Stearica, una band di rock strumentale nata tra i banchi di scuola del Liceo A. Volta di Torino, e coltiva la sua passione per lo sport diventando numero 7 in Italia del tennis in carrozzina nel 2017.

viaggio-italia-2

Nella loro ricerca di autonomia e libertà, per verificare se “accessibilità” sia solo parola o realtà, nel 2015, hanno dato vita a Viaggio Italia, un progetto di viaggio alla scoperta dei propri limiti «con il desiderio di superarli o anche solo di riconoscerli», come scrivono, per dimostrare e divulgare che vivere (e non sopravvivere) con una disabilità è possibile. Così, ogni loro nuova “impresa”, come amano definirla, parte dall’Italia per andare alla scoperta del mondo. E nel loro vocabolario, “impresa” assume almeno tre significati diversi: “impresa” sono le avventure sportive, anche estreme, che non mancano mai durante i loro viaggi, perché lo sport è stato per loro un importante strumento di riabilitazione dopo l’incidente e oggi è, per entrambi, uno stile di vita; “impresa” è anche il dare speranza nel futuro, nella possibilità di una vita autonoma anche in carrozzina, alle persone ricoverate nelle Unità Spinali dei paesi che visitano; “impresa” è farsi accompagnare durante il viaggio dalle aziende che in questo momento stanno investendo di più nel creare accessibilità nuove e di design.

viaggio-italia-4

Dopo le tappe continentali di Fuerteventura e Rio de Janeiro, dal 23 luglio al 5 agosto, Viaggio Italia raggiunge il Ladakh, regione nel Nord dell’India, tra le catene montuose del Karakorum e dell’Himalaya. Danilo e Luca visiteranno le città di Delhi e Leh, fino ad arrivare al villaggio di Lamayuru, sede di uno dei più grandi e antichi monasteri buddisti di tradizione tibetana sul suolo indiano. La prima sfida sarà quella di imparare a vivere ad altitudini mai sperimentate prima, dai 3500 ai 5600 metri e poi, affrontare le tantissime attività in programma: river rafting, camel safari, trekking, quad escursioni, solo per citarne alcune.

Per seguire le loro avventure oltre, e alla scoperta del limite, basta collegarsi alla pagina Facebook di Viaggio Italia.

Leggi anche

Italia nascosta
Alla scoperta di Campobasso

Alla scoperta di Campobasso

di
Italia nascosta
Alla scoperta di Aosta

Alla scoperta di Aosta

di
L'Italia nascosta
Alla scoperta di Ferrara

Alla scoperta di Ferrara

di
Storie
In bici per l’alba d’Italia

In bici per l’alba d’Italia

di

I più letti della settimana

Amore e delusione

kung Küng

Hans Küng, l’arte del margine

I miei segreti

Draghi, la Libia e i migranti

Come essere autentici

Altri articoli

Cosa significa salute

Gocce di Vangelo 15 aprile 2021

Simple Share Buttons